UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Di Matteo entusiasta del Chelsea

Il tecnico ad interim dei Blues elogia la prestazione "superlativa" della sua squadra, capace di ribaltare il 3-1 dell'andata contro il Napoli, il cui tecnico Mazzarri recrimina per le occasioni mancate contro una "squadra di campioni".

Di Matteo entusiasta del Chelsea
Di Matteo entusiasta del Chelsea ©UEFA.com

Roberto Di Matteo, allenatore del Chelsea 

Abbiamo visto all'opera due grandi squadre oggi. Partivamo da una situazione di svantaggio e sapevamo di dover fare una grande partita per passare il turno. La prestazione di tutta la squadra, veterani e non, è stata straordinaria. I giocatori di esperienza sono abituati a giocare partite del genere. Tutti, nessuno escluso, meritano i complimenti: David Luiz non riusciva a camminare alla fine, John Terry aveva i crampi, Petr Čech ha fatto ottime parate, Didier [Drogba] e Fernando [Torres] hanno lottato fino alla fine.

Significa molto per il club restare in corsa in Champions League. Alla fine erano tutti felici, e io sono molto soddisfatto della prestazione. Ho vissuto altre notti magiche, ma questa entrerà probabilmente nella storia del club. I giocatori hanno dimostrato passione e attaccamento verso la squadra e i tifosi. Questo risultato ci darà la spinta per il resto della stagione.

Sapevamo di dover fare una grande prestazione. Abbiamo cercato di essere essenziali: solidi in difesa, consapevoli di poter segnare con la nostra qualità. Passione, qualità e spirito di squadra ci hanno permesso di andare avanti. Il gol del Napoli avrebbe potuto scoraggiarci, e invece abbiamo reagito bene. Ero fiducioso che avremmo segnato un altro gol e magari allungato la sfida ai rigori. Per fortuna siamo riusciti a evitarli segnando anche il quarto.

Walter Mazzarri, allenatore del Napoli
Siamo dispiaciuti per l'eliminazione, soprattutto per come è arrivata. Ma sono soddisfatto del comportamento della squadra in tutto il torneo. Oggi abbiamo pagato la maggiore esperienza del Chelsea. Siamo giovani e sapremo fare tesoro di questa esperienza.

Il Chelsea subisce pochi gol in casa, eppure siamo riusciti a segnare un gol e ne avremmo potuti fare un altro paio. Oggi forse abbiamo avuto più occasioni che all'andata. L'infortunio di Maggio ci è costato il primo gol. Il cross è arrivato proprio dalla zona dove operava Maggio.

Il Chelsea ha giocato bene e meritato i suoi gol, ma anche noi avremmo meritato di segnarne qualcuno in più. I nostri attaccanti lavorano sempre molto per la squadra. Oggi ci è mancata un po' di esperienza e di freddezza sotto porta, determinata dalla scarsa abitudine a giocare partite così importanti. Ma è normale vista la giovane età dei nostri campioni