UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Poker Real senza strafare

Real Madrid CF - PFC CSKA Moskva 4-1 (and. 1-1)
Una doppietta di Cristiano Ronaldo e un gol a testa di Gonzalo Higuaín e Karim Benzema qualificano ai quarti la squadra di José Mourinho.

Festa Real
Festa Real ©AFP/Getty Images

Il Real Madrid CF accede comodamente ai quarti di finale di UEFA Champions League per il secondo anno consecutivo, trascinato da una doppietta di Cristiano Ronaldo nel ritorno degli ottavi contro un caparbio PFC CSKA Moskva.

Dopo l'1-1 dell'andata a Mosca José Mourinho si affida a Gonzalo Higuaín in attacco al posto di Karim Benzema. L'attaccante argentino ripaga la fiducia firmando nel primo tempo il 15esimo gol in 12 partite. Ronaldo raddoppia nella ripresa, prima dell'ingresso di Benzema. Il terzo gol porta la firma dell'attaccante francese. Zoran Tošić accorcia le distanze per il CSKA con un gran tiro, ma l'ultimo sigillo spetta ancora a Ronaldo nelle battute finali.

Mourinho aveva messo in guardia la sua squadra contro le insidie del CSKA - imbattuto nei sei confronti precedenti contro squadre spagnole - che per poco non gela l'Estadio Santiago Bernabéu all'8': conclusione alta di Seydou Doumbia su passaggio filtrante di Alan Dzagoev.

La capolista della Liga risponde con una conclusione da destra di Ronaldo controllata da Sergei Chepchugov, ma rischia ancora quando Ahmed Musa non riesce a pescare il ben posizionato Doumbia.

Il Real Madrid non si scompone e al 26' sblocca il risultato, allungando la striscia di 35 partite consecutive sempre in gol. Mesut Özil pesca Sami Khedira sulla destra, il centrocampista tedesco serve al momento giusto lo smarcato Kaká, sul cui cross si avventa Higuaín realizzando il terzo gol di questa edizione della UEFA Champions League.

Giustiziere del Sevilla FC in questa fase del torneo due anni fa, il CSKA non perde la fiducia e impegna Iker Casillas con Musa.

Il Real Madrid spinge sull'acceleratore nella ripresa e va vicino al raddoppio con una conclusione di Ronaldo respinta di piede da Chepchugov. L'estremo ospite si lascia tuttavia beffare da una conclusione non irresistibile del portoghese da fuori area.

La partita si mette decisamente in discesa per i padroni di casa quando Benzema subentra al 69' a Higuaín. Un minuto più tardi, il neo entrato firma il suo quinto gol nel torneo ribadendo in rete una respinta di Chepchugov sul suo primo tentativo.

A qualificazione ormai compromessa, la squadra di Leonid Slutski trova il gol più bello della serata al 77'. Dzagoev ha spazio al centro e serve sulla sinistra Tošić: il 24enne elude l'intervento di Pepe e batte Casillas con un bolide che si insacca dopo una carambola con la traversa per la gioia dei 3.000 tifosi ospiti..

L'ultima parola spetta tuttavia al Real Madrid: tap-in di Ronaldo su assist di Benzema in pieno recupero e poker completato in vista del sorteggio di venerdì.