UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Terry sogna una serata speciale

Il capitano del Chelsea spera che il rapporto speciale che lega lui e il tecnico Roberto di Matteo ai Blues trasformi la sfida contro il Napoli in una "serata speciale" per la storia del club.

Terry sogna una serata speciale
Terry sogna una serata speciale ©Getty Images

Capitan John Terry è convinto che ribaltare la sconfitta 3-1 subita sul campo dell'SSC Napolio trasformerebbe la sfida dello Stamford Bridge in una gara storica per il Chelsea FC.

Il difensore ha saltato per infortunio la gara del San Paolo e dopo aver smaltito il problema al ginocchio che lo ha tenuto lontano dal campo per sei settimane sogna di vivere una serata indimenticabile nella tana dei Blues.

"Se le cose andranno come ci piacerebbe sarà una delle più grandi serate nella storia del Chelsea - ha dichiarato Terry -. Sarà importante partire bene, perché un buon avvio darà fiducia sia a noi che ai tifosi. Se non succederà, dovremo avere pazienza e sfruttare la nostra esperienza, perché sappiamo che spesso bastano pochi minuti per trovare due gol".

"Il Napoli ha dimostrato di essere un'ottima squadra nella gara di andata. Scenderemo in campo consapevoli di questo fatto, ma siamo convinti di avere i mezzi e l'esperienza per avere la meglio".

Il rientro di Terry non sarà l'unica novità rispetto alla gara di Napoli. Sulla panchina dei Blues siederà infatti Roberto Di Matteo, che fino al termine della stagione sostituirà l'esonerato André Villas-Boas. L'ex vice del portoghese ha ottenuto due successi consecutivi dal suo insediamento e Terry si augura che contro gli Azzurri arrivi il tris.

"Non sono soddisfatto della nostra posizione di classifica in campionato [quinto posto], ma abbiamo ancora la possibilità di fare bene - ha spiegato il difensore -. Mancano ancora tante partite e un successo nella gara di domani potrebbe aiutarci a chiudere la stagione nel migliore die modi".

Terry è convinto che lui e il neo-tecnico, ex giocatore del Chelsea e idolo dei tifosi dello Stamford Bridge, rappresentino l'accoppiata perfetta per tentare la rimonta. "Abbiamo il Chelsea nelle vene e sappiamo bene che cosa questo club significhi per i suoi tifosi - ha aggiunto il nazionale inglese -. Noi siamo il Chelsea e proveremo a trasportare sul campo la carica che trasmettiamo ai compagni negli spogliatoi". 

"Posso aggiungere che ci sentiamo pronti e daremo il massimo per restare in corsa in Europa. Se ci riusciremo, sarà una delle serate più belle nella storia del Chelsea".