UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Il Lione rimpiange le occasioni sprecate

Bafétimbi Gomis e Kim Källström spiegano che l'eliminazione dell'OL dalla UEFA Champions League contro l'APOEL è stata figlia soprattutto degli errori commessi nella gara d'andata.

Il tecnico Rémi Garde amareggiato
Il tecnico Rémi Garde amareggiato ©AFP/Getty Images

Bafétimbi Gomis e Kim Källström spiegano che l'uscita dell'Olympique Lionnais dalla UEFA Champions League contro l'APOEL FC è dovuta principalmente agli errori commessi nella gara d'andata.

Dopo una serie di occasioni mancate, l'1-0 di tre settimane fa allo Stade de Gerland è stato subito azzerato da un gol di Gustavo Manduca al 9' allo stadio GSP. Dopo i supplementari, Gomis e Källström hanno trasformato i rispettivi tiri dal dischetto, ma gli errori di Alexandre Lacazette e Michel Bastos hanno regalato alla squadra cipriota una storica qualificazione.

"Tanto di capello all'APOEL, che ha compiuto una grande impresa, ma noi abbiamo tanti rimpianti - spiega Gomis a UEFA.com -. A volte va così. Dovevamo segnare almeno un altro gol al Gerland, perché abbiamo dominato e creato più occasioni. Stasera sarebbe andata diversamente".

Nonostante la delusione, Gomis elogia gli avversari: "L'APOEL ha giocato bene, ha segnato ed è stato aiutato da un pubblico molto caldo. Non credo che meritassimo di perdere, ma non siamo riusciti a trovare il gol fuori casa. Ora dobbiamo lavorare molto e cercare di migliorare in campionato".

Källström, visibilmente amareggiato, se la prende con la sfortuna: "Ci siamo impegnati a tutto campo, ma al momento siamo in una situazione difficile. Siamo stati sfortunati e stasera poteva finire in qualsiasi modo, ma ai rigori sono stati più forti loro e non possiamo aggiungere altro".

Davanti a oltre 22.000 spettatori (record europeo per lo stadio GSP), il Lione ha avuto la peggio fin dall'inizio, ma Källström ribadisce che la gara poteva prendere facilmente un'altra piega: "Eravamo preparati al loro pubblico, ma quel gol in avvio ha dato fiducia all'APOEL".

"Anche noi abbiamo avuto qualche occasione e nei momenti difficili abbiamo dimostrato coraggio. Nella partita di andata abbiamo sprecato molto. Speravamo di non pentircene, e invece è proprio quel che è successo".