UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Un gol da ricordare per Wernbloom

Lo svedese del CSKA Mosca è evidentemente soddisfatto dopo il gol al 93' che ha permesso di agguantare l'1-1 contro il Real Madrid.

Pontus Wernbloom (al centro) dopo il gol
Pontus Wernbloom (al centro) dopo il gol ©Getty Images

Pontus Wernbloom festeggia il "gol da raccontare ai nipotini" che ha permesso al PFC CSKA Moskva di strappare un pareggio in extremis contro il Real Madrid CF.

Lo svedese, arrivato dall'AZ Alkmaar il mese scorso, ha esordito a livello ufficiale con il CSKA ribadendo in reta un tiro di Aleksei Berezutski all'ultima azione dell'incontro. "È stato magico segnare l'1-1 al 93' e ovviamente non potevo sperare in un debutto migliore - commenta il giocatore, 25 anni, a UEFA.com -. Sarà un bel ricordo per quando sarò vecchio, un gol da raccontare ai nipotini".

Wernbloom ammette che tutti i giocatori del CSKA sono sollevati per il pareggio, soprattutto perché il Real ha avuto diverse occasioni per raddoppiare dopo il primo gol di Cristiano Ronaldo. "Non abbiamo creato molto, anche se abbiamo giocato meglio nel secondo tempo che nel primo - aggiunge Wernbloom -. In generale, il Real Madrid ha giocato di più, quindi siamo contenti dell'1-1".

Dopo aver mancato un'opportunità in avvio con Alan Dzagoev, il CSKA ha faticato a superare la difesa ospite, anche perché non giocava a livello ufficiale dall'ultima gara di UEFA Champions League del 7 dicembre. Tuttavia, Zoran Tošić individua molti spunti positivi in attesa del ritorno del 14 marzo al Santiago Bernabéu. 

"Considerando che era la prima partita della stagione, possiamo ritenerci  soddisfatti - commenta il centrocampista serbo -. Al ritorno dobbiamo evitare gli errori commessi oggi. Andremo a Madrid per lottare e faremo del nostro meglio".