UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Villarreal in ripresa, il Bayern non si fida

Heynckes crede che il Villarreal debba essere preso con le molle anche se ormai la squadra di Garrido gioca quasi solo per l'orgoglio: "Sono un'ottima squadra da anni", ha detto il tecnico del Bayern degli spagnoli.

Jupp Heynckes alla seduta di rifinitura
Jupp Heynckes alla seduta di rifinitura ©Getty Images

Il tecnico dell'FC Bayern München, Jupp Heynckes, crede che il Villarreal CF debba essere preso con le molle nonostante sia ancora fermo a quota zero dopo quattro partite di UEFA Champions League: grande importanza data all'assenza di Bastian Schweinsteiger così come al ritorno di Arjen Robben

Bayern
Jupp Heynckes

Dopo la sconfitta contro il Dortmund, siamo felici di avere subito questa partita. Siamo in testa al girone e vogliamo restarci. I nostri avversari hanno problemi con gli infortuni; Rossi e Nilmar sono ancora fuori, ma [Borja] Valero, che non ha giocato la prima partita contro di noi, è rientrato – e per me è il giocatore più importante del Villareal. L'ho visto in TV nel weekend, è un grande giocatore e il Villareal è sicuramente più forte con lui.

Hanno perso la prima partita della fase a gironi [2-0 in casa contro il Bayern] e non è mai facile ritrovare il ritmo giusto dopo una partenza così. Però il Villarreal ha dato prova di essere un'ottima squadra negli anni e non dobbiamo dimenticarcelo.

Sappiamo di non aver giocato bene contro il Dortmund e abbiamo già analizzato cosa dobbiamo cambiare. Mi aspetto un Villarreal molto chiuso in difesa. Ovviamente ci manca Bastian Schweinsteiger; è uno dei nostri giocatori più importanti, per me sui livelli di Xavi o Iniesta. Robben è rientrato contro il Dortmund dopo un'assenza di tre mesi. Ovviamente non è ancora il solito Robben, ha bisogno di tempo, ma mi aspetto continui miglioramenti da lui.

Risultati del finesettimana
Sabato: FC Bayern Munchën - Borussia Dortmund
0-1 (Götze 65')

Neuer; Rafinha (Petersen 79'), Boateng, Badstuber, Lahm; Kroos, Luiz Gustavo; Robben (Alaba 72'), T Müller (Olić 72'), Ribéry; Gomez

• Il gol di MarioGötze del Dortmund ha posto fine alla striscia positiva di nove vittorie interne fra tutte le competizioni dei bavaresi ed è stato il secondo subito dal Bayern in casa in Bundesliga in questa stagione.

Spogliatoi
Robben è tornato in campo dopo l'operazione all'inguine del 7 ottobre. Schweinsteiger (frattura della clavicola) sarà indisponibile fino a metà dicembre, mentre Breno, che deve ancora giocare in questa stagione in seguito ad un'operazione al ginocchio, ha ripreso ad allenarsi.

Villarreal
Juan Carlos Garrido

Vogliamo i tre punti per sperare ancora nella qualificazione alla UEFA Europa League; sfortunatamente questa è la nostra situazione attuale. Volevamo qualificarci per gli ottavi ma abbiamo avuto molti infortuni e i nostri avversari sono stati molto forti. Cercheremo comunque di ottenere il massimo. Tutto può succedere nel calcio; possiamo ancora arrivare terzi, non è una speranza molto realistica, ma noi ci proveremo.

Abbiamo giocato abbastanza bene nelle ultime settimane, quindi spero che giocheremo ancora su quei livelli. La squadra sa che un'ottima difesa è la chiave del successo. Abbiamo ritrovato fiducia dopo tre successi in campionato. Il Bayern è la squadra più forte nel girone. Ci hanno battuto la prima volta, anche se abbiamo giocato abbastanza bene. Vedremo come andrà domani...

Risultati del finesettimana
Sabato: Villarreal CF - Real Betis Balompié 1-0 (Valero 21')
López; Gaspar, Gonzalo, Musacchio, Catalá; Pérez (Marchena 74'), Valero (Senna 90'), Bruno, De Guzmán (Joselu 84'), Oriol; Ruben

• Il secondo gol di Borja Valero nelle ultime tre gare giocate nella Liga ha regalato al Villarreal il quarto successo in 22 gare giocate dall'8 maggio.

Spogliatoi
Giuseppe Rossi sarà indisponibilei fino ad aprile per una lesione al legamento crociato anteriore del ginocchio destro. Anche Gonzalo Rodríguez, Cani, Cristián Zapata e Nilmar sono fuori causa per infortuni al ginocchio, così come Javier Camuñas (contusione al perone) e Gerard Bordás (caviglia sinistra). Ángel López rientra dopo aver saltato la partita di sabato per un virus.

Statistiche
Il Bayern vanta un ottimo ruolino casalingo (V11 P5 S1) contro avversarie spagnole. L'unica sconfitta bavarese (3-2) risale alla prima fase a gironi della UEFA Champions League 2002/03 contro l'RC Deportivo La Coruña. In quell'occasione Roy Makaay - futuro attaccante del Bayern - firmò una tripletta.