UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Bis United nel derby inglese

Manchester United FC - Chelsea FC 2-1 (and. 1-0)
I Red Devils battono di nuovo il Chelsea nel derby inglese e volano in semifinale: segnano Hernández e Park, inutile il momentaneo pareggio di Drogba.

Bis United nel derby inglese
Bis United nel derby inglese ©Getty Images

Il Manchester United FC batte di nuovo il Chelsea FC e vola - per la settima volta nella sua storia - in semifinale di UEFA Champions League. A Old Trafford, nel ritorno dei quarti di finale, i diavoli rossi di sir Alex Ferguson si impongono 2-1 dopo aver sbancato 1-0 Stamford Bridge meno di una settimana fa.

Serviva un’impresa ai Blues di Carlo Ancelotti, che dopo il ko a Londra di mercoledì scorso dovevano battere la squadra di sir Alex Ferguson sul suo campo. Il gol allo scadere del primo tempo di Javier Hernández ha complicato i piani dei campioni d’Inghilterra, che dopo essere riusciti a pareggiare con Didier Drogba sono stati immediatamente puniti da Park Ji-Sung. In semifinale, il Manchester United se la vedrà con la vincente della sfida tra FC Schalke 04 e FC Internazionale Milano.

Il primo a rendersi pericoloso è Nani, ma Petr Čech blocca senza problemi la sua punizione al 6’. Sei minuti dopo ci prova Fernando Torres, di testa, ma l’attaccante spagnolo non riesce a imprimere forza sul cross di Branislav Ivanović e il pallone termina fuori di poco. I blues insistono. “El Niño” si trasforma in assist-man, Nicolas Anelka riesce a concludere di prima intenzione ma ancora una volta la squadra di Ancelotti non inquadra lo specchio della porta.

Il Manchester, sornione, punge sulle ripartenze. Al quarto d’ora Wayne Rooney vede Čech fuori dai pali e prova a sorprenderlo con un tiro da centrocampo, che però è troppo centrale e si spegne tra le braccia del portiere ceco. Poco dopo, il Chelsea costruisce l’occasione più pericolosa del primo tempo. Florent Malouda penetra in area e scarica alla grande per Frank Lampard, il centrocampista anziché calciare di forza tenta di piazzare ma non angola il pallone e Edwin van der Sar si oppone alla grande.

Il numero 8 dei blues ci prova ancora con un tiro che termina alto di un soffio. Stesso destino, poco dopo, per il tentativo dal limite di Anelka... Il Manchester United sblocca il risultato al 27’, ma il gol di Hernández, che insacca sul cross di Ryan Giggs, è annullato per fuorigioco millimetrico. Il “Chicharito”, però, si riscatta poco prima dell’intervallo: Giggs, dopo aver scambiato con John O’Shea, mette un pallone invitantissimo sul secondo palo che il messicano deve solo spingere in rete.

La ripresa si apre con Drogba al posto di Torres. Il Chelsea cerca disperatamente il gol per ritornare in partita, ma le conclusioni in rapida successione di Lampard, Malouda e Drogba terminano tutte fuori bersaglio. Al 60’ ci prova ancora l’attaccante ivoriano, ma Van der Sar si oppone benissimo. Al 61’ Ancelotti decide il secondo cambio: fuori Anelka, dentro Salomon Kalou.

Alex va ancora vicino all’1-1 di testa sugli sviluppi di un corner, poi Čech si salva in calcio d’angolo su un tiro insidioso di Nani. Sembra notte fonda per il Chelsea, perché Ramires – già ammonito – rimedia il secondo giallo per un intervento da dietro sul giocatore portoghese e viene espulso. Ma in dieci la squadra di Ancelotti riesce a pareggiare. Michael Essien serve Drogba sul filo del fuorigioco, l’ivoriano stoppa bene di petto e in diagonale non lascia scampo a Van der Sar.

Siamo al 77’, ma le speranze dei blues di centrare il gol qualificazione durano una manciata di secondi. Rooney serve infatti Giggs, che a sua volta pesca Park in area: il coreano, di sinistro, batte ancora Čech e fa impazzire Old Trafford. Van der Sar chiude la saracinesca su Malouda, il numero 1 dei blues nega un gol da distanza siderale a Rooney. Finisce così, con il Manchester in trionfo: la marcia della corazzata di sir Alex verso la finale di Wembley può continuare…