UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Leonardo esalta il cuore nerazzurro

Il tecnico dell'Inter non vuole entrare in dettagli tecnici dopo la rimonta contro il Bayern che porta i campioni d'Europa ai quarti. "Una grande gioia, la squadra c'è". Van Gaal: "Abbiamo voluto strafare".

Leonardo esalta il cuore nerazzurro
Leonardo esalta il cuore nerazzurro ©UEFA.com

Il tecnico dell’FC Internazionale Milano ringrazia Dio per le sensazioni provate in occasione della rimonta dei campioni d’Europa a spese dell’FC Bayern München. Sotto 2-1 all’intervallo, dopo l’1-0 dell’andata, l’Inter sembrava sul punto di abdicare. E invece Wesley Sneijder avvia la rimonta coronata dal gol decisivo di Goran Pandev all’88’. Per Louis van Gaal solo il rammarico di  "aver voluto strafare".

Louis van Gaal, allenatore del Bayern
E’ la quarta o quinta volta in questa stagione che ci capita di buttare via una partita già vinta, e oggi è successo di nuovo. Dovevamo chiudere la partita molto prima. Invece abbiamo tenuto in piedi l’Inter che, pur creando poco, è riuscita a concretizzare tutte le occasioni. C’è sempre questa possibilità nel calcio.

Nell’intervallo ho detto alla squadra di rimanere compatta e abbiamo creato molto anche nella ripresa. Tra le occasione mancate, non siamo riusciti a sfruttare un tre contro uno. Dovevamo restare più compatti, non l’abbiamo fatto, e ci siamo complicati la vita. Era questo che intendevo quando ho ammonito la squadra di non strafare. Abbiamo commesso troppi errori dietro e incassato gol troppo facilmente.

I giocatori hanno dato il massimo, che è il criterio che l’allenatore usa per valutare se la squadra lo segue ancora. Hanno giocato una buona partita e regalato un bello spettacolo ai tifosi. Certo, siamo tutti delusi per l’eliminazione, ma abbiamo assistito a una bella partita.

Leonardo, allenatore dell’Inter
E’ una gara difficile da spiegare, ma abbiamo vinto ed è questo che conta. Non voglio entrare nei dettagli tecnici in questo momento. Preferisco sottolineare il cuore dei miei ragazzi. Abbiamo preparato molto bene la gara e segnato subito. Poi la gara è girata dalla parte del Bayern per un episodio. Hanno segnato il secondo gol e avrebbero potuto farne altri, ma alla fine siamo riusciti a riorganizzarci e abbiamo giocato un gran secondo tempo.

Abbiamo girato bene la palla e aspettato il momento migliore per colpirli. Abbiamo creato diverse occasioni e concesso anche qualcosa dietro. Sono molto felice per Pandev, che veniva da un periodo difficile. Era stato criticato per alcuni errori, ma ha continuato a lavorare e oggi è stato ripagato. E’ un grande momento, una grande gioia e non posso che ringraziare Dio per averci fatto vivere questa partita.

E’ un risultato storico considerando la difficoltà della gara e il valore dell’avversario. Ci era già riuscito in campionato di vincere in rimonta segnando nel finale. E’ la dimostrazione che questa squadra non molla mai. La squadra c'è.