UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Niente di compromesso per Kharja

Solo una parata felina di Kraft ha negato al centrocampista dell'Inter la gioia di segnare al debutto in UEFA Champions League, ma il marocchino crede ancora nella possibilità di raggiungere i quarti.

Niente di compromesso per Kharja
Niente di compromesso per Kharja ©Getty Images

Solo una parata felina di un Thomas Kraft in forma smagliante ha negato al centrocampista dell'FC Internazionale Milano Houssine Kharja la gioia di segnare al debutto in UEFA Champions League, ma il marocchino crede ancora nella possibilità di raggiungere i quarti di finale nonostante i Nerazzurri abbiano perso per 1-0 l'andata degli ottavi giocata in casa contro l'FC Bayern Munich.

Kharja, subentrato al 73', era riuscito a trovare spazio sulla destra dopo pochi minuti dal suo ingresso in campo, ma Kraft non si è fatto trovare impreparato tuffandosi sulla sua destra e deviando il tiro indirizzato sul secondo palo. "Avrei potuto segnare, ed è un peccato non averlo fatto perché sarebbe stato un modo fantastico per debuttare in Champions league, ma non è andata così e spero di segnare al ritorno", ha detto Kharja a UEFA.com

"E' andato tutto in fretta, per l'infortunio di [Andrea] Ranocchia che ho sostituito", ha continuato. "Ma non hai davvero il tempo di pensare alle questioni personali perché quando perdi pensi solo a questo - quindi sono dispiaciuto al momento".

Entrambe le squadre hanno creato diverse occasioni durante una partita piena di emozioni, e il Bayern ha anche colto due legni prima di sbloccare con Mario Gomez al 90esimo. "Sapevamo che ci avrebbero attaccato perché sono una squadra molto forte a centrocampo e in attacco", ha spiegato il 28enne. "Hanno dei grandi giocatori e sapevamo che sarebbe stata dura perché a loro piace giocare palla a terra, iniziando dal portiere".

Kharja, arrivato a gennaio dal Genoa CFC, crede che i campioni d'Europa possano ancora qualificarsi per i quarti vincendo alla Fußball Arena München il 15 marzo. "Nel complesso abbiamo giocato bene questa sera, abbiamo spinto creando molte occasioni ma è un peccato non aver segnato, loro lo hanno fatto alla fine. Per il ritorno andremo lì, spingeremo con gli attaccanti e se segneremmo per loro sarà un problema".

Sulla stessa lunghezza d'onda anche il capitano nerazzurro Javier Zanetti: "Andremo a Monaco per vincere", ha detto. "E' un peccato aver preso gol nel finale ma avremmo dovuto segnare alla Allianz Arena comunque anche se avessimo fatto 0-0 questa sera. Penso che il pareggio sarebbe stato un risultato giusto perché tutte e due le squadre hanno creato molte occasioni da gol, quindi penso che possiamo essere ancora ottimisti in vista del ritorno. Penso sarà un'altra partita aperta".