UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Nani tiene alta la guardia dello United

La prodezza del portoghese ha permesso ai Red Devils di battere il Bursaspor e consolidare il primato nel Gruppo C, a dispetto delle voci di mercato che avevano fatto da contorno alla sfida dell'Old Trafforrd.

Nani tiene alta la guardia dello United
Nani tiene alta la guardia dello United ©Getty Images

Se la vittoria del Manchester United FC sul Bursaspor può essere definita poco appariscente, lo stesso non può dirsi del gol-partita di Nani.

L'ala portoghese si è accentrata da destra prima di esplodere un sinistro straordinario da 25 metri che non ha lasciato scampo al portiere Dimitar Ivankov. Legittima la soddisfazione di Nani: “Un bel gol. Ho mirato all'angolino e mi è andata bene. Ero felicissimo. Non è stata una partita particolarmente dura. Abbiamo avuto un paio di occasioni per arrotondare il risultato, ma non ci siamo riusciti. In ogni caso la squadra si è comportata bene perché non ha concesso palle-gol agli avversari, e in questo modo è più facile vincere le partite”.

Sir Alex Ferguson aveva chiesto ai suoi giocatori di “compattarsi” in difesa dopo avere subito nove gol nelle ultime cinque giornate di Premier League, e in questo senso avere mantenuto inviolata la propria porta per la terza partita consecutiva nel Gruppo C sarà stato fonte di conforto. Il difensore Chris Smalling, schierato al centro della difesa in coppia con Nemanja Vidić, ha dichiarato: "Da qui in avanti ne vedrete pochi di errori”.

A dire il vero, lo United è stato raramente impegnato da un avversario il cui primo tiro in porta è arrivato all'ultimo minuto, quando Gustav Svensson ha costretto all'intervento Tomasz Kuszczak. L'unica nota stonata per i Red Devils è data dal fatto di non essere riuscito a raddoppiare, pur avendo avuto buone occasioni nel finale con i neo entrati Gabriel Obertan e Javier Hernández. Smalling ha aggiunto: "Dopo il primo gol pensavo che ne avremmo segnati altri due o tre. Chicharito [Hernández] ha avuto un'ottima occasione verso la fine, ma non era destino. Abbiamo dominato il possesso palla e avremmo dovuto forse impegnare di più il loro portiere, ma l'importante era conquistare i tre punti. La vittoria in extremis contro il Valencia [alla seconda giornata] ci ha dato una grossa mano e adesso ci troviamo in un'ottima posizione”.

Con questa vittoria lo United resta solo in testa al Gruppo C a più due dai Rangers in vista della trasferta del 2 novembre in Turchia. Il primato placa in parte l'agitazione intorno al desiderio di Wayne Rooney di lasciare il club. Smalling ha sottolineato che il futuro dell'attaccante non ha distratto la squadra. "Non ne abbiamo parlato nello spogliatoio. Il gruppo è compatto come sempre e tutti eravamo concentrati per questa partita”.

Per il Bursaspor quella di Manchester è la terza sconfitta in altrettante gare. Il centrocampista argentino della squadra di Ertuğrul Sağlam ha riconosciuto che la matricola turca ha "mancato di incisività”. "Le squadre di questo calibro concedono pochissimo e se incassi un gol tutto diventa più difficile. Avevamo preparato la partita sperando di sfruttare il contropiede, ma il gol a freddo ci ha fatto saltare i piani. Purtroppo in queste prime tre partite non siamo ancora riusciti a segnare un gol e a conquistare punti, ma in palio ce ne sono ancora nove e faremo del nostro meglio”.