Prova di forza per Van Gaal

Per il tecnico olandese il Bayern ha dominato contro il Lione nonostante l'espulsione di Franck Ribéry dimostrando la sua forza all'intera Europa. Claude Puel è invece deluso per le poche occasioni create.

Prova di forza per Van Gaal
Prova di forza per Van Gaal ©Getty Images

Louis van Gaal ha reso omaggio al suo FC Bayern München per "aver dimostrato all'Europa la sua forza" in occasione della vittoria per 1-0 contro l'Olympique Lyonnais. Per il tecnico olandese il Bayern ha dominato nonostante l'espulsione di Franck Ribéry: adesso spera che in Francia arriveranno altri gol dopo quello di Arjen Robben in Baviera. Claude Puel sottolinea invece la "pressione" apportata dal Bayern come il fattore decisivo della partita.

Louis van Gaal, allenatore Bayern
Sono molto soddisfatto. Dominando in dieci contro undici abbiamo dimostrato la nostra forza all'intera Europa. Non credevo che avremmo vinto 1-0 quando [Franck] Ribéry è stato espulso, ma abbiamo dominato creando occasioni anche in inferiorità numerica.

Anche se eravamo in dieci ho messo dentro Mario Gómez per segnare subito. Alla fine abbiamo segnato un gol e va bene così. E' un buon risultato considerando che nelle sfide contro Fiorentina e Manchester United avevamo ottenuto un 2-1 senz'altro meno positivo. Normalmente segniamo sempre in trasferta. Se ci riusciremo anche in Francia, il Lione dovrà realizzare tre gol per qualificarsi e non sarà facile.

Claude Puel, allenatore Lione
Siamo stati coraggiosi, i miei giocatori hanno lottato bene anche se non abbiamo creato molte occasioni specialmente nel primo tempo quando eravamo ben organizzati ma perdevamo il pallone troppo facilmente. Le cose però sono migliorate dopo l'espulsione di Franck Ribéry. Abbiamo provato a tenere palla e alzare il baricentro. Però potevamo fare meglio in quel frangente.

Dopo il rosso a Jérémy Toulalan non ho potuto inserire [Bafétimbi] Gomis come speravo per tenere il pallone di più nella loro metà campo e ho dovuto inserire Jean II [Makoun], che era appena rientrato da un infortunio. In quella fase non avevamo abbastanza qualità per impensierirli.

Abbiamo corso molto nel primo tempo e nel finale la fatica si è fatta sentire. Il Bayern ci ha messo sotto pressione dall'inizio controllando bene la situazione. Ecco perché c'è grosso rammarico per l'espulsione nella ripresa. Per fortuna siamo riusciti a non subire altri gol. Abbiamo perso ma il discorso qualificazione è ancora molto aperto.