L’Inter vola con Figo

Gruppo H: In grande evidenza il portoghese nel successo dei nerazzurri, bene anche il Porto, pari dell’Artmedia, ancora male i Rangers.

Tra le squadre del Gruppo H di UEFA Champions League, vittorie convincenti per FC Internazionale Milano e FC Porto, mentre un pareggio e una sconfitta confermano il momento poco brillante di FC Artmedia Bratislava e Rangers FC.

FC Internazionale Milano - ACF Fiorentina 1-0

Secondo 1-0 consecutivo in quattro giorni per l’Inter, che dopo il successo di mercoledì in casa dell’AC Chievo Verona si è imposto ieri a San Siro contro la Fiorentina. Il gol-partita è stato realizzato al 7’ da Obafemi Martins, servito perfettamente da Luís Figo. La squadra di Roberto Mancini ha poi avuto diverse occasioni per ampliare il risultato ma ha trovato sulla sua strada un Sebastian Frey in stato di grazia.

Privo degli infortunati Siniša Mihajlović e Javier Zanetti, oltre che di Cristiano Zanetti, Mancini ha schierato un 4-4-2 con Dejan Stanković e Figo sulle fasce e Walter Samuel e Marco Materazzi al centro della difesa.

Figo, giudicato il migliore in campo, ha dichiarato: "La nota più positiva della serata è che abbiamo giocato come una squadra, ma dobbiamo continuare a lavorare molto perché non abbiamo ancora vinto niente".

Heart of Midlothian FC - Rangers FC 1-0

Terza sconfitta stagionale per i Rangers, battuti sabato 1-0 al Tynecastle dalla sorprendente capolista Heart of Midlothian FC. Il gol decisivo lo realizzava al 13’ il ceco Roman Bednár, con i Rangers poco lucidi e incisivi, pericolosi soltanto con una conclusione di Francis Jeffers salvata sulla linea da Robbie Neilson.

La sconfitta lascia i Rangers staccati di undici punti dalla vetta dopo otto giornate, avendo già collezionato più sconfitte in questo inizio di stagione che in quella precedente culminata con la conquista del titolo. Gli uomini di Alex McLeish stentano a trovare la condizione, come dimostra la vittoria per 5-2 soltanto ai tempi supplementari contro il modesto Clyde FC mercoledì in Coppa di Lega scozzese.

I rientri del capitano Barry Ferguson, di Dado Pršo e di Fernando Ricksen rispetto alla gara infrasettimanale non sono bastati ad evitare la sconfitta. A peggiorare le cose è arrivato anche l’infortunio all’attaccante spagnolo Nacho Novo, costretto ad abbandonare il campo nel primo tempo e quindi indisponibile per la trasferta in Italia. "Anche se siamo soltanto all’inizio, non possiamo più permetterci di sbagliare niente – ha dichiarato McLeish -. Ci serve una lunga serie positiva. Mi aspetto un rendimento migliore dai giocatori. Contro gli Heart hanno perso troppi duelli individuali".

FC Artmedia Bratislava - FC Nitra 1-1

I campioni di Slovacchia non sono riusciti a ripetere l’ottimo successo di martedì in casa della capolista FC Spartak Trvana e sono stati bloccati sul pari dalla matricola Nitra. Grazie a una doppietta di Juraj Halenár e a un gol del capitano Balázs Borbély, l’Artmedia aveva espugnato (3-1), per la prima volta quest’anno, il campo dello Spartak Trvana.

La nuova sconfitta dello Spartak Trvana contro l’MFK Ružomberok non è stata sfruttata dagli uomini di Vladimír Weiss, privi degli infortunati Aleš Hellebrand, Roman Konecným e Daniel Tchur e dello squalificato Branislav Fodrek, ma con i recuperati Ondrej Debnár, Branislav Obžera e Peter Petráš.

Un gol di Borbély, il secondo consecutivo, aveva portato in vantaggio l’Artmedia, che si è però fatto raggiungere alla mezz’ora da Tomás Kóòa, al terzo centro stagionale. L’Artmedia resta così al terzo posto, un punto alle spalle del Ružomberok e a sette dalla vetta.

"Non posso che essere deluso del risultato – ha dichiarato Weiss -. Puntiamo al primo posto ma non è attraverso questi risultati che possiamo riuscirci. Siamo partiti bene ma abbiamo mancato il raddoppio. Nella ripresa non abbiamo creato nulla e il Nitra ha meritato il pareggio".

FC Porto - CF Os Belenenses 2-0

Dopo il pareggio della scorsa settimana contro l’SC Braga, il Porto è tornato al successo superando 2-0 il Belenenses all’Estádio do Dragão. Il tecnico Co Adriaanse ha dovuto rinunciare in difesa agli infortunati Pedro Emanuel, Pepe e Jorge Costa, mentre l’attaccante Tomislav Šokota resterà fuori almeno quattro mesi dopo l’intervento al ginocchio. Da segnalare, invece, il rientro dal primo minuto di Bosingwa, mentre non c’è stato spazio per Fatih Sonkaya.

Dopo un avvio in cui era stato Vítor Baía a essere il portiere più impegnato, i padroni di casa sono passati in vantaggio al 18’ con il primo gol stagionale di Benni McCarthy. Il Porto ha continuato a spingere nella ripresa e ha raddoppiato con Jorginho, ben servito da McCarthy. Con questi tre punti, i Dragoni salgono al comando della classifica.

"Ottima partita, giocata su ritmi alti e con molte occasioni da rete – ha dichiarato un Adriannse molto soddisfatto -. Se non fosse stato per l’ottima prestazione del portiere Marco Aurélio avremmo segnato altri gol. Sono molto soddisfatto per il grande spettacolo offerto".