Approvato regolamento candidature EURO 2020

Il Comitato Esecutivo UEFA ha approvato nel corso della riunione odierna a Sofia i requisiti e il regolamento per candidarsi a ospitare le partite della fase finale di UEFA EURO 2020.

Il Comitato Esecutivo UEFA ha approvato nel corso della riunione odierna a Sofia i requisiti e il regolamento per candidarsi a ospitare le partite della fase finale di UEFA EURO 2020.

Il Comitato Esecutivo UEFA, riunita oggi a Sofia, ha approvato i requisiti e il regolamento per candidarsi a ospitare la fase finale di UEFA EURO 2020, che si terrà in 12 città europee in ossequio a una decisione assunta dal Comitato a Losanna lo scorso dicembre.

Le partite della fase finale del torneo 2020 saranno suddivise in 13 pacchetti distinti: 12 pacchetti ordinari comprendenti tre partite della fase a gironi e un turno a eliminazione diretta (ottavi o quarti di finale), e un pacchetto per semifinali e finale. Inoltre, ci potrà essere soltanto una sede per paese, e, di conseguenza, uno stadio per ciascuno dei 13 pacchetti disponibili. Sia le semifinali che la finale si giocheranno in un unico stadio. Per ulteriori dettagli, fare riferimento al Comunicato Stampa UEFA numero 006 di gennaio.



Ciascuna federazione potrà presentare un massimo di due candidature: una per il pacchetto ordinario e un'altra per il pacchetto semifinali/finale. Ciascuna federazione può decidere di presentare per i due pacchetti la medesima città o due città diverse. E' ammessa anche la candidatura di stadi in cantiere, con termine 2016 per il completamento dei lavori. Una volta scaduto il termine la decisione sulla città sede può essere rivista.

Dopo l'approvazione dei requisiti e del regolamento per candidarsi durante l'incontro a Sofia, è stata votata una procedura di voto che assicuri una piena rappresentazione di tutto il continente. Il calendario del processo di candidatura concordato dall Comitato Esecutivo a gennaio è il seguente:

• 26 aprile 2013: Pubblicazione del regolamento per candidarsi, dei requisiti e lancio delle candidature

• 11 settembre 2013: Conferma formale della candidatura da parte dei candidati

• 25 aprile 2014: Presentazione dei dossier per la candidatura

• maggio–agosto 2014: Valutazione e possibili visite sul posto da parte della UEFA

• settembre 2014: Elezione delle città sede da parte del Comitato Esecutivo UEFA.

Altre notizie

Passando ad altri punti all'ordine del giorno, il Comitato Esecutivo ha ratificato Bosnia ed Erzegovina, Portogallo e Russia come nuovi membri della Convenzione Arbitrale UEFA, che si propone di potenziare la formazione arbitrale, di promuovere il ruolo dell'ufficiale di gara e di migliorare le strutture arbitrali e di sviluppo all'interno dell'Europa.

Ha approvato il bilancio 2013/14 da presentare al XXXVII Congresso Ordinario UEFA in programma il 24 maggio 2013 a Londra, che comprende un finanziamento specifico – 10 milioni di euro a sostegno delle federazioni nazionali per un periodo di tre anni – per l'applicazione del programma rivolto agli arbitri assistenti aggiuntivi. Il Comitato Esecutivo ha ultimato inoltre il programma e l'ordine del giorno del suddetto Congresso UEFA.

Sono stati approvati i regolamenti delle seguenti competizioni: 2013/14 UEFA Champions League, 2013/14 UEFA Europa League, 2013 Supercoppa UEFA, UEFA Women's Champions League  2013/14, Campionato Giovanile UEFA  2013/14 e Coppa Futsal UEFA 2013/14.

Il cimitato  ha approvato inoltre il Regolamento Medico UEFA edizione 2013 e il Regolamento Antidoping UEFA edizione 2013.

La prossima riunione del Comitato Esecutivo UEFA è in programma a Londra il 22/23 maggio, con il XXXVII Congresso Ordinario UEFA al via il giorno seguente.


In alto