UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

La UEFA annuncia una convention sul futuro del calcio europeo

La UEFA dà il via a un importante processo di consultazione per unire tutte le parti interessate verso riforme a lungo termine.

La UEFA ha annunciato oggi il lancio di un importante processo di consultazione per avvicinare tutti i portatori d'interesse del calcio europeo e rafforzare il futuro del calcio a beneficio di tutti. Nei prossimi mesi, la conferenza sul futuro del calcio europeo ("la Convention") riunirà i rappresentanti delle federazioni calcistiche nazionali, delle leghe, dei club, dei calciatori, degli allenatori, dei tifosi e degli agenti per discutere di riforme politiche e di governance a lungo termine. La UEFA intende gettare le basi per una ripresa e un futuro sostenibile e inclusivo del calcio europeo insieme ai suoi principali interlocutori.

La mossa sottolinea la determinazione della UEFA a trovare soluzioni a lungo termine che salvaguardino il modello sportivo europeo basato sui valori, sulla solidarietà e sull'apertura. Il processo di consultazione dei portatori d'interesse della Convention garantirà che la volontà e la determinazione collettiva dell'Europa abbiano un impatto concreto sul futuro del calcio e sulla sua gestione.

La UEFA è pienamente impegnata nella sua responsabilità di proteggere e preservare le strutture e l'eredità del calcio per le generazioni future. Durante la Convention, portatori d'interessi e partner si dedicheranno a lavorare congiuntamente su azioni rapide, concrete, collaborative e complete che possano essere intraprese per garantire una crescita positiva a breve e lungo termine dell'intera piramide calcistica europea. Tra questi, un'attenzione specifica verrà posta su problemi e minacce preesistenti ed emergenti nel livello professionistico di vertice, tematiche esposte ed esacerbate dalla crisi che aumentano i rischi per l'intero ecosistema.

Concretamente, la Convention mirerà a promuovere la crescita su quattro basi per una maggiore stabilità e per rafforzare ancora di più il calcio europeo in ottica futura:

1. Garantire la sostenibilità finanziaria e la responsabilità all'interno del calcio europeo;

2. Rafforzare la competitività, la distribuzione dei ricavi di solidarietà e la crescita dei giocatori;

3. Stabilire misure di buona governance che siano uniformi a livello nazionale e internazionale;

4. Promuovere la crescita del calcio femminile e innalzarne gli standard a tutti i livelli.

Sulla base del rapporto di vecchia data della UEFA con l'Unione Europea e il Consiglio d'Europa, queste organizzazioni saranno invitate a nominare degli osservatori alla Convention. La partecipazione della FIFA e di altre confederazioni regionali sarà accolta su base analoga.

Il presidente UEFA Aleksander Čeferin ha dichiarato: "Come ho sottolineato al recente Congresso UEFA, le crisi renderanno il calcio europeo più forte, ci mostrano cosa possiamo ottenere quando agiamo insieme e cosa rischiamo di perdere se non ci preoccupiamo l'uno dell'altro e del bene comune. In questa Convention avremo modo di parlarci, di ascoltarci nonché trovare e attuare soluzioni insieme. Adesso più che mai tutta l'Europa si aspetta interventi concreti e solidarietà nell'interesse di tutto il calcio europeo, e questo è ciò che ci concentreremo a realizzare".

La prima tornata di consultazioni si svolgerà a luglio 2021, in concomitanza con la settimana finale dei Campionati Europei UEFA. Un secondo giro di consultazioni avrà luogo a settembre 2021.