UEFA.com funziona meglio su altri browser
Dal 25 gennaio, UEFA.com non supporterà più Internet Explorer.
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox o Microsoft Edge.

Tirana ospiterà la prima finale di UEFA Europa Conference League

L'Italia ospiterà le Finals di UEFA Nations League 2021, Romania/Georgia la fase finale Under 21 del 2023.

Il Comitato Esecutivo UEFA si è riunito oggi in videoconferenza e ha preso le seguenti decisioni:

UEFA Europa Conference League 2022

Scelta Tirana come sede della prima finale di sempre della competizione. La partita si giocherà nella nuovissima National Arena nella capitale albanese.

I dettagli completi sulla nuova competizione possono essere consultati qui.

Finals UEFA Nations League 2021

Scelta l'Italia come sede della competizione che prevede due semifinali (6 e 7 ottobre), finale per il terzo posto e finale per il primo posto (entrambe il 10 ottobre), che si giocheranno allo Juventus Stadium di Torino e allo stadio San Siro di Milano. Il sorteggio delle semifinali si svolgerà in data odierna e il calendario delle partite sarà disponibile in seguito.

Fase finale Campionati Europei UEFA Under 21 del 2023

Scelte Romania e Georgia come nazioni co-organizzatrici della fase finale Under 21. Le partite si giocheranno in quattro stadi della Romania (due a Cluj-Napoca e due a Bucarest) e in quattro della Georgia (Batumi, Poti, e due a Tbilisi). La partita d'apertura si giocherà in Romania mentre la finale in Georgia.

Congresso Ordinario UEFA

Il congresso è stato rinviato dal 2 marzo al 20 aprile 2021 a Montreux, in Svizzera. Il rinvio non inciderà sulla termine ultimo della presentazione delle candidature per le elezioni del Comitato Esecutivo UEFA (2 gennaio 2021) e del Consiglio FIFA (2 dicembre 2020).

Partite in Armenia/Azerbaigian

A seguito del cessate il fuoco concordato tra i due paesi il 9 novembre 2020, e tenendo conto di tutte le circostanze del caso, si ritiene che le condizioni per giocare le partite UEFA in entrambi i Paesi siano adesso soddisfatte.

Di conseguenza, il Comitato Esecutivo UEFA ha deciso di rimuovere il divieto imposto il 20 ottobre 2020 alle partite di competizioni UEFA disputate in Azerbaigian e Armenia.