UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Tirana ospiterà la prima finale di UEFA Europa Conference League

L'Italia ospiterà le Finals di UEFA Nations League 2021, Romania/Georgia la fase finale Under 21 del 2023.

Il Comitato Esecutivo UEFA si è riunito oggi in videoconferenza e ha preso le seguenti decisioni:

UEFA Europa Conference League 2022

Scelta Tirana come sede della prima finale di sempre della competizione. La partita si giocherà nella nuovissima National Arena nella capitale albanese.

I dettagli completi sulla nuova competizione possono essere consultati qui.

Finals UEFA Nations League 2021

Scelta l'Italia come sede della competizione che prevede due semifinali (6 e 7 ottobre), finale per il terzo posto e finale per il primo posto (entrambe il 10 ottobre), che si giocheranno allo Juventus Stadium di Torino e allo stadio San Siro di Milano. Il sorteggio delle semifinali si svolgerà in data odierna e il calendario delle partite sarà disponibile in seguito.

Fase finale Campionati Europei UEFA Under 21 del 2023

Scelte Romania e Georgia come nazioni co-organizzatrici della fase finale Under 21. Le partite si giocheranno in quattro stadi della Romania (due a Cluj-Napoca e due a Bucarest) e in quattro della Georgia (Batumi, Poti, e due a Tbilisi). La partita d'apertura si giocherà in Romania mentre la finale in Georgia.

Congresso Ordinario UEFA

Il congresso è stato rinviato dal 2 marzo al 20 aprile 2021 a Montreux, in Svizzera. Il rinvio non inciderà sulla termine ultimo della presentazione delle candidature per le elezioni del Comitato Esecutivo UEFA (2 gennaio 2021) e del Consiglio FIFA (2 dicembre 2020).

Partite in Armenia/Azerbaigian

A seguito del cessate il fuoco concordato tra i due paesi il 9 novembre 2020, e tenendo conto di tutte le circostanze del caso, si ritiene che le condizioni per giocare le partite UEFA in entrambi i Paesi siano adesso soddisfatte.

Di conseguenza, il Comitato Esecutivo UEFA ha deciso di rimuovere il divieto imposto il 20 ottobre 2020 alle partite di competizioni UEFA disputate in Azerbaigian e Armenia.