UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

A Skorovich basta la finale

Sergei Skorovich è felice "di aver vinto senza giocare bene" dopo il successo 4-2 nella semifinale contro la Croazia, di fronte a una folla di 14mila spettatori a Zagabria.

A Skorovich basta la finale
A Skorovich basta la finale ©Action Images

Sergei Skorovich, Ct Russia
Sono felice perchè abbiamo intrapreso un grande lavoro durante la preparazione per il torneo e ora siamo in finale. Non ci fermeremo ora e faremo del nostro meglio nella prossima partita. Volevamo giocare un futsal eccellente per dimostrare di essere più forti della Croazia. Siamo stati fortunati a segnare nel primo minuto, farlo è molto importante in questo genere di sfide.

La partita è stata molto difficile. La Croazia ha colpito il palo alcune volte nelle fasi finali e ha avuto alcune chance per segnare un altro gol. Un allenatore è sempre contento quando la sua squadra raggiunge una finale, ma è ancora meglio quando lo si fa anche quando non si è giocato bene. Konstantin Maevski non è un ragazzino, era un po’ stanco. Ci siamo resi conto che se fossimo arrivati in finale avremmo avuto bisogno di lui, per questo abbiamo deciso di dargli un turno di riposo.

Quanto a Gutsavo, ha giocato bene [nel pareggio 2-2 nella fase a gironi] contro l’Italia. I due nostri portieri sono forti, quindi a volte la scelta è difficile. Ci aspettavamo di finire sotto pressione nelle fasi finali della partita a causa del pubblico. Una squadra cerca sempre di fare del suo meglio negli ultimi minuti. Eravamo certamente nervosi, ma abbiamo cercato di agire con calma.

Ildar Nugumanov, Russia
All’inizio non volevamo soltanto segnare rapidamente un gol, ma schiacciarli completamente per zittire il pubblico. Ci siamo riusciti, quindi la tattica di gioco ha funzionato veramente bene.

 

 

Mato Stanković, Ct Croazia

I due gol iniziali sono stati la chiave della nostra sconfitta. Siamo orgogliosi che così tante persone siano venute a vederci. La Russia è un’ottima squadra e devo dire, anche se sono più forti, che I miei giocatori hanno giocato molto bene. In alcune momenti siamo stati infortunati. Sono oroglioso di tutte le nostre gare, non solo di questa. I primi cinque minuti non sono stati positive ma altre fasi della partita sì. Tutti i tifosi ci amano dopo quello che abbiamo fatto, a prescindere dal risultato di sabato [contro l’Italia].

Dario Marinović, giocatore Croazia 
Abbiamo iniziato la partita come se avessimo un po’ di paura. Loro sono una grande squadra e sanno come punire ogni tuo errore. Siamo stati sotto 4-0 e in quell momento avevamo paura di che cosa potesse accadere durante il tempo che mancava alla fine della partita. Siamo riusciti a rientrare e abbiamo trovato la forza per essere un’avversaria degna; non mi è sembrata così male l’ultima partita della partita. In definitiva possiamo essere soddisfatti, come possono esserlo i nostri tifosi. Abbiamo dimostrato nel secondo tempo di poter giocare contro una Russia fortissima.
La mia schiena mi fa male tutto il giorno. I fisioterapisti hanno fatto di tutto perché fossi pronto per la partita e voglio ringraziarli per il loro aiuto. Ho fatto alcune infiltrazioni, mi ha fatto lo stesso un po’ male durante la partita, ma volevo tanto giocare. Non credo di aver deluso i tifosi.

Jakov Grcić, giocatore Croazia
La nostra cattiva partenza si è rivelata decisiva. Quando eravamo sotto 4-0 pensavo che ci avrebbero travolto. Nel secondo tempo siamo riusciti a tirare fuori qualcosa e siamo stati alla pari della Russia in alcune fasi di gioco. L’atmosfera era fantastica ed è davvero speciale giocare quando senti 15mila tifosi che ti supportano. 
Abbiamo cercato di fare qualcosa nella parte finale del match, abbiamo recuperato due gol, ma non abbiamo avuto la fortuna necessaria a segnare il terzo. Sarebbe stato davvero interessante se fossimo riusciti ad arrivare a un gol di distanza da loro. Comunque, a dispetto della sconfitta ci siamo goduti un grande successo. Questo è incredibile per il futsal croato.