UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Scarpa d'Oro: Bojović in testa

Il piccolo giocatore serbo guida la classifica dei marcatori di UEFA Futsal EURO e ha rivelato che segnare quattro gol all'Azerbaigian è stato "come un sogno".

Vidan Bojović esulta dopo aver segnato il primo gol contro l'Azerbaigian
Vidan Bojović esulta dopo aver segnato il primo gol contro l'Azerbaigian ©UEFA.com

Grazie ai quattro gol segnati nel 9-8 della Serbia sull'Azerbaigian, Vidan Bojović guida la classifica della Scarpa d'Oro adidas al termine della fase a gironi di UEFA Futsal EURO 2012.

Il giocatore 32enne, che in precedenza era andato a segno nelle fasi finali del torneo solo nella sconfitta 5-1 subita dalla Serbia contro il Portogallo nei quarti di finale del 2010, ha firmato un poker venerdì sera a Zagabria, oltre a rendersi protagonista di un'autorete. Bojović non è andato a bersaglio nella sconfitta 2-1 di domenica contro la Spagna, che ha comunque permesso alla Serbia di staccare il biglietto per la sfida dei quarti di finale contro la Russia, ma guida ancora la classifica cannonieri con un gol di vantaggio sugli inseguitori.

Rivivendo la sfida contro l'Azerbaigian, Bojović ha dichiarato a UEFA.com: "Sono ancora emozionato, segnare quattro gol contro una semifinalista della passata edizione del torneo non capita tutti i giorni. Quattro gol in una gara degli Europei sono un bel bottino, è stata la mia gara più bella in nazionale, quasi come un sogno".

Il vicecapitano della Serbia, che con i suoi 160 cm è uno dei giocatori più piccoli del torneo, ha aggiunto: "L'altezza non rappresenta di per sé un vantaggio o uno svantaggio. Ci sono giocatori alti che sono molto forti, come Cardinal, Arnaldo [Pereira] e [Florin] Matei, altri più piccoli sono altrettanto bravi; il bello del futsal è questo".

Fra i quattro giocatori che inseguono Bojović con tre reti all'attivo, al momento il russo Konstantin Maevski appare il principale candidato alla Scarpa d'Argento grazie alla tripletta messa a segno nel 5-0 ai danni della Turchia e agli assist creati in quella gara e nel 2-2 contro l'Italia. Al terzo posto in classifica c'è un terzetto di giocatori in perfetta parità in tutti i criteri: Valeriy Legchanov dell'Ucraina, Dario Marinović della Croazia e Jadder Dantas dell'Azerbaigian, unico esponente di una squadra già eliminata dal torneo.

Classifica (tutti i giocatori hanno disputato due gare)
1 Vidan Bojović (Serbia) 4 gol, 1 assist
2 Konstantin Maevski (Russia) 3 gol, 2 assist
3= Jadder Dantas* (Azerbaigian) 3 gol, 0 assist
3= Valeriy Legchanov (Ucraina) 3 gol, 0 assist
3= Dario Marinović (Croazia) 3 gol, 0 assist

*eliminato dal torneo

Statistiche complete

Criteri
1) Maggior numero di assist:
• Giocatore che effettua un passaggio intenzionale, cross, colpo di testa o tiro che porta a un gol
• Giocatore il cui tiro entra in porta dopo aver colpito il palo, il portiere avversario o un difensore
• Giocatore il cui passaggio, tiro o cross determina un'autorete
• Viene conteggiato un solo assist per ciasun gol
• Nessun assist per rigore o calcio di punizione procurato
2) Miglior media realizzativa rigori tiri liberi (dieci metri)
3) Miglior media realizzativa rigori (sei metri)
4) Maggior numero di gol segnati in un minor numero di gare
5) Condotta sul campo (ammonizioni ed espulsioni)

Capocannonieri passate edizioni
2010: Saad Assis (Italia), Biro Jade (Azerbaigian), Javi Rodríguez (Spagna), Joel Queirós (Portogallo) 5
2007: Cirilo (Russia), Daniel (Spagna), Predrag Rajić (Serbia) 5
2005: Nando Grana (Italia) 6
2003: Serhiy Koridze (Ucraina) 7
2001: Serhiy Koridze (Ucraina) 7
1999: Konstantin Eremenko (Russia) 11
1996: Konstantin Eremenko (Russia) 8