UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

UEFA Futsal EURO 2012: Gruppo D

Zagabria sarà teatro del girone più equilibrato di UEFA Futsal EURO 2012, dove si sfideranno Portogallo, Azerbaigian e Serbia.

UEFA Futsal EURO 2012: Gruppo D
UEFA Futsal EURO 2012: Gruppo D ©uefa.com 1998-2012. All rights reserved.

Zagabria sarà teatro del girone più equilibrato di UEFA Futsal EURO 2012, dove si sfideranno nel Gruppo D Portogallo (vice campione nel 2010), Azerbaigian (quarto) e Serbia (quarti di finale). UEFA.com traccia il profilo delle formazioni ai nastri di partenza. clicca sul video per ascoltare il parere dei Ct.

Calendiario gironi

Risultati amichevoli 

PORTOGALLO
Il Portogallo ha raggiunto la finale per la prima volta nel 2010, perdendo 4-2 per mano della Spagna a Debrecen al termine di una gara vibrante. Nelle partite a eliminazione diretta aveva avuto ragione di Serbia (5-1) e Azerbaigian (ai rigori), vittorie di buon auspicio in vista del girone. La squadra è la stessa di due anni fa, con l’aggiunta di Ricardinho – protagonista nell’edizione del 2007 fino alle semifinali e fuori per infortunio nell’ultima edizione – e del nuovo allenatore, Jorge Braz, vice del veterano Orlando Duarte.

Migliore risultato: secondo posto 2010

Turno di qualificazione: Repubblica Ex Jugoslava di Macedonia 3-1, Bielorussia 5-1, Polonia 6-0 (vincitrice Gruppo 3)

Giocatori chiave: Cardinal, Joel Queirós, Ricardinho

Jorge Braz, Ct: "Vogliamo superare la fase a gironi. Essere favoriti o meno dipende dal grado di preparazione".

SERBIA
La Serbia ha raggiunto la fase finale per il rotto della cuffia. Soltanto la vittoria della Russia contro l’Olanda nell’ultima partita le ha permesso di scavalcare gli Arancioni nel girone di qualificazione in virtù di una migliore differenza reti. Inoltre, nello scontro diretto, la Serbia era riuscita a pareggiare solo nei secondi finali. Ma quello che conta è che la Serbia è presente nella fase finale, dove ha un nome da difendere. La Serbia ha infatti pareggiato contro la Spagna nel 2007 e, nell’ultima edizione, ha vinto il girone superando la Russia, prima di cedere al Portogallo. Nelle sue file mancherà purtroppo l’attaccante Marko Perić.

Migliore risultato: quarti di finale 2010

Turno di qualificazione: Olanda 3-3, Russia 0-3, Finlandia 6-0 (secondo posto Gruppo 2)

Giocatori chiave: Bojan Pavićević, Mladen Kocić

Aca Kovačević, Ct: "Spero che saremo in grado di replicare i successi ottenuti nelle precedenti edizioni del torneo. Puntiamo a battere una grande e a superare la prima fase".

AZERBAIGIAN
L’Azerbaigian ha destato sensazione all’esordio in una fase finale due anni fa, vincendo il proprio girone e battendo l’Ucraina ai calci di rigore negli ottavi, prima di arrenderesi dal dischetto al Portogallo. Alesio conterà grosso modo sugli stessi giocatori, molti dei quali militano ai suoi ordini anche a livello di club, nell’Araz Naxçivan. Serjão è stato il migliore realizzatore della squadra nelle qualificazioni con cinque reti, nonché beniamino del pubblico in Ungheria nel 2010.

Migliore risultato: semifinali 2010

Turno di qualificazione: Kazakistan 6-3, Francia 4-2, Spagna 3-8 (secondo posto Gruppo 1)

Giocatori chiave: Andrey Tveryankin (portiere), Serjão, Biro Jade, Felipe

Andrey Tveryankin, portiere: "L’Azerbaigian può bissare il risultato del 2010. Abbiamo i mezzi per farlo, ma sarà il campo a parlare".