Italia - Liechtenstein: la vigilia

"Cambierò tre o quattro giocatori, magari anche qualcuno in più", ha dichiarato Roberto Mancini alla vigilia della seconda gara del Gruppo J contro il Liechtenstein.

©AFP/Getty Images
  • Dopo la vittoria contro per 2-0 contro la Finlandia, l'Italia di Roberto Mancini affronta il Liechtenstein
  • Gli Azzurri hanno vinto le ultime due sfide giocate contro il Liechtenstein
  • Mancini: "Cambieremo qualcosa rispetto alla scorsa partita"
  • Kolvidsson: "L'obiettivo è quello di fare punti"
  • 8 giugno: Armenia - Liechtenstein, Grecia - Italia

Probabili formazioni

Italia: Donnarumma; Spinazzola, Romagnoli, Bonucci, Biraghi; Barella, Jorginho, Verratti; Kean, Quagliarella, Bernardeschi

Liechtenstein: B. Büchel; Wolfinger, Kaufmann, Goppel, Rechsteiner; Weiser; Hasler, Polverino, M. Büchel, Salanovic; Gubser

Dichiarazioni

Roberto Mancini, Ct Italia

Qualcosa cambieremo [rispetto alla gara contro la Finlandia], dopo l'allenamento decideremo. Non ho ancora preso qualche decisione ma sicuramente cambierò 3-4 giocatori, magari anche qualcuno in più.

Dobbiamo continuare a crescere e cercare di mantenere la stessa identità a prescindere dall’avversario. Siamo felici perché volevamo riportare entusiasmo e potevamo farlo solo proponendo qualcosa di diverso, attraverso il gioco. Dobbiamo ancora lavorare molto. Il nostro gioco non ci deve far pensare agli avversari. Dovremo essere molto aggressivi domani sera contro il Liechtenstein. Non ci sono partite scontate.

Helgi Kolvidsson, Ct Liechtenstein 

L'obiettivo primario è quello di fare dei punti, non importa se facciamo gol o meno. Nella nostra rosa ci sono tanti giovani interessanti, c'è stato un ricambio netto. È un onore per chiunque di noi affrontare una squadra vincente come quella azzurra. Se non batte il cuore ai nostri ragazzi in queste occasioni, quando dovrebbe succedere?

Misurarci con quattro volte campioni del mondo sarà una grande emozione. Io stesso sono un piccolo tifoso dell'Italia, che considero tra le dieci Nazionali più forti in assoluto. Noi invece puntiamo a entrare nella top 100.

CARTELLA STAMPA DI ITALIA-LIECHTENSTEIN

In alto