Italia - Spagna: sei momenti indimenticabili

Italia e Spagna tornano ad affrontarsi a Madrid, nella gara decisiva per le Qualificazioni alla prossima Coppa del Mondo. UEFA.com rivive le sfide indimenticabili tra le due nazionali.

Gianluigi Buffon (Italy) & Iker Casillas (Spain)

Spagna e Italia si affrontano sabato nelle Qualificazioni Europee per la Coppa del Mondo 2018 e riaccendono una rivalità che dura da anni. Nella gara di andata, un anno fa a Torino, il risultato finale fu 1-1. Daniele De Rossi, autore del gol del pareggio in quella sfida, ha dichiarato che gli Azzurri andranno in Spagna "senza paura", concetto espresso anche da Leonardo Bonucci: "Andiamo a stupire".

Le squadre si sono incontrate nove volte nei tornei internazionali. L'Italia ha avuto la meglio fino a UEFA EURO 2008, quando le Furie Rosse si sono imposte ai rigori prima di vincere il torneo e superando gli Azzurri nella finalissima quattro anni più tardi. Prima della sfida della scorsa estate a UEFA EURO 2016, Giorgio Chiellini ha dichiarato: "La Spagna è la nostra bestia nera dal 2008. Mi piace la parola rivincita, ma dobbiamo metterla in pratica". E la nazionale di Antonio Conte si è presa la rivincita sconfiggendo i rivali per 2-0.

UEFA.com rivive sei sfide da ricordare.

Quarti di finale di Coppa del Mondo 1934: Italia - Spagna 1-1; Italia - Spagna 1-0 (ripetizione)
Il primo confronto ufficiale è già molto combattuto. A Firenze, le squadre pareggiano con gol di Luis Regueiro e Giovanni Ferrari, proseguendo faticosamente sull'1-1 fino ai supplementari. Nella gara di ripetizione del giorno successivo, la Spagna è costretta a cambiare formazione per sette undicesimi e incassa subito una rete di Giuseppe Meazza, poi se ne vede annullare due ed esce dal torneo.

Fase a gironi di EURO '88: Italia - Spagna 1-0
A Francoforte va in scena una grande battaglia tattica che vede protagonista un 19enne Paolo Maldini. Per 90 minuti, il terzino sinistro estromette Míchel dalla partita, aprendo la strada al gol decisivo nel secondo tempo. Carlo Ancelotti indirizza un passaggio ad Alessandro Altobelli, che finta e permette a Gianluca Vialli di trafiggere Andoni Zubizarreta.

Quarti di finale di Coppa del Mondo 1994: Italia - Spagna 2-1
La rivalità fra le due nazioni tocca l'apice a Boston. L'Italia si porta in vantaggio con un tiro dalla distanza di Dino Baggio, ma la gara si scalda soprattutto nella ripresa. Mauro Tassotti stende Luis Enrique con una brutta gomitata, che non viene punita dall'arbitro ma che gli costerà successivamente otto giornate di squalifica. José Luis Caminero porta il risultato sull'1-1, ma a 2' dal termine Roberto Baggio conclude una spettacolare azione personale trafiggendo Zubizarreta.

Quarti di finale di UEFA EURO 2008: Spagna - Italia 0-0 (Spagna vince 4-2 ai rigori)
La Spagna vince la sua prima gara ufficiale contro l'Italia a Vienna. "Ho visto i giocatori nervosi - ha dichiarato il compianto Luis Aragonés -. Ho ripetuto loro che avrebbe comunque vinto la squadra migliore". Alla fine, la migliore è la Spagna: Iker Casillas ferma Daniele De Rossi e Antonio Di Natale dal dischetto, lasciando a Cesc Fàbregas il compito di trasformare il rigore decisivo. Dopo 74 anni, la maledizione finisce.

Finale di UEFA EURO 2012: Spagna - Italia 4-0
Dopo aver disputato un torneo senza particolari fiammate, la Spagna dimostra di essersi risparmiata per l'appuntamento più importante. David Silva apre le marcature di testa dopo uno scambio ipnotico di passaggi, poi Jordi Alba raddoppia. L'Italia non di riprende più: nella ripresa, il subentrato Fernando Torres segna nella seconda finale europea consecutiva, quindi serve Juan Mata per suggellare una vittoria schiacciante.

Ottavi di finale UEFA EURO 2016: Italia - Spagna 2-0
Dopo aver perso nelle sfide dei due precedenti Campionati Europei, L'Italia affronta di nuovo la Spagna allo Stade de France e questa volta gli Azzurri riescono ad avere la meglio, mettendo fine agli otto anni di dominio in Europa delle Furie Rosse. Giorgio Chiellini segna il gol del vantaggio da distanza ravvicinata al 33' e, nonostante un'ottima prestazione tra i pali della Spagna da parte di David de Gea, Graziano Pellè mette al sicuro la qualificazione al primo minuto di recupero.