Supercoppa 2019: il Liverpool batte il Chelsea ai rigori

Il Liverpool batte il Chelsea ai rigori dopo il 2-2 dei supplementari e si aggiudica la sua quarta Supercoppa UEFA.

Highlights: Liverpool's Super Cup glory
Highlights: Liverpool's Super Cup glory

Liverpool - Chelsea 2-2 (dts, Liverpool vince 5-4 ai rigori)
(Mané 48' e 95'; Giroud 36', Jorginho 101')

Il Liverpool si aggiudica la Supercoppa UEFA per la quarta volta dopo la vittoria ai rigori sui rivali di Premier League del Chelsea nella finale di Istanbul. I Reds hanno la meglio ai rigori dopo che i tempi regolamentari si erano chiusi sull’1-1 e i supplementari sul 2-2. All’ultimo tiro dal dischetto è la parata di Adrián, sostituto di Alisson, sul giovane Tammy Abraham a sancire il trionfo della squadra di Jürgen Klopp.

La squadra di Frank Lampard passa in vantaggio al 36' con Olivier Giroud che raccoglie l'assist di Christian Pulišić e di prima deposita la palla all'angolino. L'attaccante francese aveva aperto le marcature anche nella finale di UEFA Europa League vinta dal suo Chelsea ai danni dell'Arsenal.

Sadio Mané, in gol nelle sconfitta dell'anno prima col Real Madrid in finale di UEFA Champions League, dopo tre minuti dalla ripresa segna la rete del pari su assist del neo entrato Roberto Firmino, bravo a raccogliere il passaggio di Fabinho.

Anche il primo extra-time è all’insegna dello spettacolo. Mané, dopo cinque minuti, serve Firmino sulla sinistra, il brasiliano restituisce il pallone all’ex attaccante del Southampton che apre il piatto destro e firma il sorpasso del Liverpool.

Ma dopo quattro minuti dal gol, Adrián atterra Abraham in area e il direttore di gara assegna il rigore, che Jorginho trasforma con freddezza: 2-2. Lo stesso Abraham nell'ultimo rigore si fa ipnotizzare dal portiere del Liverpool consegnando la coppa alla squadra di Jürgen Klopp.

Il Liverpool vince la sua quarta Supercoppa e raggiunge il Real Madrid al terzo posto della classifica dei club con più vittorie nella competizione. Solo AC Milan e Barcellona hanno vinto più volte il trofeo con cinque coppe in bacheca.