Supercoppa 2003: Shevchenko su tutti

Il Milan supera il Porto e vince la sua quarta Supercoppa UEFA.

2003: Shevchenko su tutti
2003: Shevchenko su tutti ©Getty Images

AC Milan - FC Porto 1-0
(Shevchenko 10')

La finale di Supercoppa UEFA 2003 rappresenta un passaggio di consegne in un certo senso.

L'AC Milan giunge alla sfida come campione d'Europa in carica, ma l'avversario di questa serata - l'FC Porto - conquisterà la UEFA Champions League alla fine della stessa stagione.

Il tecnico dei portoghesi José Mourinho si era presentato sulla scena europea con una fantastica vittoria per 3-2 contro il Celtic FC nella finale di Coppa UEFA. In questa partita disputatasi allo Stade Louis II i rossoneri si impongono per 1-0 ma il Porto si dimostra avversario di tutto rispetto. A fine gara Mourinho si lascia andare all'ottimismo: "Andiamo via da qui convinti di potercela giocare contro tutti in UEFA Champions League ". Nove mesi dopo la sua previsione si rivelerà esatta.

In quest'occasione, tuttavia, i portoghesi si devono inchinare al Milan soprattutto per merito di Andriy Shevchenko.

L'attaccante ucraino - autore del rigore decisivo nella finale di Champions contro la Juventus a maggio - si rivela ancora una volta decisivo. Gli uomini di Carlo Ancelotti impongono subito il proprio gioco e passano presto in vantaggio. Al 10' uno strepitoso Rui Costa si smarca sulla fascia e lascia partire un perfetto traversone su cui si avventa Shevchenko che insacca di testa.

Shevchenko è il protagonista di una serata in cui entrambe le squadre si procurano interessanti occasioni da rete. L'ucraino è anche uomo assist ma Filippo Inzaghi, Clarence Seedorf e Rui Costa sprecano.

Il Porto non sta a guardare e si rende pericoloso in numerose occasioni con Deco e Maniche. L'esperta difesa rossonera, però, non si fa infilare ed il Milan difende con successo l'1-0. Il Porto saprà rifarsi con gli interessi in UEFA Champions League.