• Inaugurato nel 2016, il Beşiktaş Park ospita la sua prima finale UEFA
  • Istanbul è la più grande città della Turchia e si divide tra Europa e Asia
  • La città è un melting pot culturale, gastonomico e architettonico
  • Le squadre più famose sono Galatasaray, Fenerbahçe e Beşiktaş
  • Prima di andare a Istanbul, mettetevi a dieta perché la cucina è speciale!

Guida alla città di Istanbul

ISTANBUL È...

• La più grande città della Turchia, con una popolazione di oltre 15 milioni di abitanti.
• L'ex capitale dell'Impero Bizantino e dell'Impero Ottomano.
• Il ponte tra l'Europa e l'Asia, oltre che una delle mete turistiche più visitate al mondo grazie al suo ricco patrimonio storico-culturale.
• Pronta per ospitare la sua terza finale delle competizioni UEFA per club, dopo quella di UEFA Champions League 2005 e di Coppa UEFA 2009.
• Gemellata con importanti città come Rio de Janeiro, Berlino, San Pietroburgo, Barcellona, Colonia, Venezia, Shanghai, Bangkok, Città del Messico e Houston.

DOVE SI TROVA

©iStock

Situata nella Turchia nordoccidentale, Istanbul occupa entrambi i lati dello stretto del Bosforo, che collega il Mar Nero e il Mar di Marmara. Dividendosi tra due continenti, Europa e Asia, è un importante centro economico, culturale e logistico.

STADIO

• Inaugurato nel 2016, il Beşiktaş Park ospita la sua prima finale delle competizioni UEFA per club.
• È stato costruito sul vecchio stadio İnönü, in uso dal 1947 al 2013.
• Il Beşiktaş Park gode di una posizione privilegiata, vicino alla sponda settentrionale del Bosforo e al Palazzo, alla Torre dell'orologio e alla moschea di Dolmabahçe. Il suo design classico in stile Colosseo fa da complemento agli edifici storici circostanti.
• Lo stadio è il terreno di gioco della società sportiva più antica della Turchia, il Beşiktaş JK, e ha ospitato la finale del Campionato Europeo di calcio per amputati 2017 davanti a 40.000 spettatori, oltre che numerosi incontri di UEFA Champions League e UEFA Europa League.
• L'impianto dista un solo chilometro (15 minuti a piedi) da Besiktas, uno dei quartieri più vivaci di Istanbul.

COME ARRIVARE

©Getty Images

In aereo: la città è servita dagli aeroporti di Istanbul e Sabiha Gökçen, situati rispettivamente sul lato europeo e asiatico. L'Aeroporto di Istanbul, inaugurato a ottobre 2018, punta a diventare il più grande del mondo con oltre 350 destinazioni e più di 250 vettori. La città è a tre ore di volo da 120 destinazioni. Entrambi gli aeroporti si trovano a circa 45 km dal centro città.

In auto/autobus: è possibile arrivare in Turchia dalla Bulgaria o dalla Grecia, oppure dall'Italia in traghetto con eventuale auto al seguito. In autobus esistono collegamenti regolari tra la Turchia e altre importanti città europee, oltre che con diversi paesi mediorientali.

In treno: il servizio Sofia-Istanbul collega la Turchia con il resto della rete ferroviaria europea. Dal 7 giugno al 7 ottobre, la tratta si estende fino a Bucarest.

MUOVERSI IN CITTÀ

A piedi: visitare Istanbul a piedi vi permetterà non solo di esplorare la città, ma anche di evitare un traffico tra i più famigerati al mondo. È una buona idea andare da Piazza Taksim allo stadio a piedi.

Trasporti pubblici: il Beşiktaş Park è ben collegato al centro di Istanbul con una fitta rete di tram e autobus. Prendere la metro M2, quindi la funicolare per Kabataş e proseguire a piedi per cinque minuti è un'alternativa per arrivare allo stadio.

©iStock

Taxi: è possibile prenotare un taxi tramite un'app o recarsi alle piazzole. I taxi posso anche essere fermati per strada, ma conviene concordare la tariffa in anticipo. Il prezzo minimo di una corsa è 10 lire turche.

DOVE PERNOTTARE

Istanbul ha strutture alberghiere per tutti i gusti e le tasche, dagli hotel cinque stelle ai più economici ostelli.

COSA VEDERE

Cultura: esplorate la storica penisola che ospita attrazioni e monumenti famosi come Santa Sofia, il Palazzo Topkapı, la Moschea Blu, la Cisterna Basilica, il Bazar Egiziano e il Gran Bazar.

Atmosfera: è consigliata una gita in traghetto sul Bosforo; se potete, scegliete la versione più lunga, che dura due ore e mezza e si spinge fino all'imbocco del Mar Nero. Nei pressi di Piazza Taksim, visitate İstiklal Street e arrivate fino alla Torre di Galata per ammirare uno splendido panorama.

Una boccata d'aria fresca: una passeggiata sulla costa europea del Bosforo è sempre tonificante, mentre la Foresta di Belgrado è incantevole ma affollata nel fine settimana.

MANGIARE E BERE

©iStock

Prima regola: mettetevi a dieta prima di andare a Istanbul, perché ingrassare è inevitabile dopo aver conosciuto i piaceri dell'autentica cucina turca.

I Döner e Adana kebab sono pilastri della gastronomia locale, ma vale anche la pena assaggiare le zuppe di lenticchie e la Ezogelin (con riso e lenticchie rosse) e le varianti turche della pizza come il lahmacun e la pide. I dolci freddi preferiti sono il baklava e il kadayıf, ma se preferite quelli caldi provate il künefe o il katmer.

Se avete voglia di una bevanda tipica e dissetante, l'ayran (a base di yogurt salato) è la preferita dai più. Se invece avete ordinato i meze (antipasti assortiti), potete accompagnarli con il raki (liquore all'anice) o con una birra locale. Tutti bevono il tè, mentre il caffè turco è l'ideale da portare a spasso mentre esplorate questa frenetica città.

IL CALCIO A ISTANBUL

La Super League turca è sempre stata dominata dalle tre grandi di Istanbul, ovvero Galatasaray, Fenerbahçe e Beşiktaş. Il titolo 2017/18 è stato il 21º per il Galatasaray, mentre il Fenerbahçe se l'è aggiudicato 19 volte dalla nascita della Süper Lig nel 1959. Il Beşiktaş è terzo con 15 campionati. Tra le squadre sconfitte a Istanbul figurano superpotenze europee come Manchester United, Barcelona, Milan, Chelsea, Inter, Real Madrid e Juventus.

FUORI CITTÀ

©iStock

Visitare l'Isola della Principessa è il modo perfetto per sfuggire al caos della metropoli.

Per chi cerca tranquillità e aria buona ed è disposto ad allontanarsi, Agva – cittadina costiera a circa 100 km dal centro di Istanbul – potrebbe valere il prezzo del biglietto.

FRASI UTILI

I turchi sanno bene che per i turisti può essere difficile parlare la loro lingua! Ecco alcune frasi che potrebbero attirare la simpatia dei vostri interlocutori:

Ciao – Merhaba
Come sta? – Nasılsınız? (formale)
Come stai? – Nasılsın? (informale)
Per favore – Lütfen
Grazie – Teşekkürler (te-shek-cure-ler)
Arrivederci – Hoşça kalın (hosh-cha-kalın) (formale)
Arrivederci – Hoşça kal (hosh-cha-kal) (informale)
Quanto? – Ne kadar?

LINK UTILI

Turkey Home: www.hometurkey.com/en
Go Turkey Tourism: www.goturkeytourism.com
Nuovo aeroporto di Istanbul: www.igairport.com/en
Aeroporto Sabiha Gökçen: www.sabihagokcen.aero/homepage
Lonely Planet: www.lonelyplanet.com/turkey/istanbul
Wikipedia: www.en.wikipedia.org/wiki/Istanbul
Federcalcio turca (TFF): www.tff.org

In alto