Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

I gol 'verdi' di Cissé

Grazie ai gol di Cissé, il Panathinaikos è in vetta al campionato greco e si è qualificato agli ottavi di UEFA Europa League a scapito della Roma.

I gol 'verdi' di Cissé
I gol 'verdi' di Cissé ©UEFA.com

Poiché Djibril Cissé vive semplicemente per il gol, quindi la sua avventura al Panathinaikos FC sta andando a gonfie vele.

Prima della gara di andata dei sedicesimi di UEFA Europa League contro l'AS Roma, il francese aveva realizzato 19 reti tra campionato e competizioni europee. Poi è arrivato il 20esimo ad Atene e il 21esimo all'Olimpico. Cissé non nasconde il motivo per cui si è innamorato di questo sport.

"Il calcio mi ha ispirato fin dall'inizio perché volevo segnare - commenta il giocatore, 28 anni -. Non mi interessava fare il difensore, il centrocampista o il portiere. Per me, l'unica motivazione era fare gol, fin da quando avevo sette anni".

"Da ragazzino tifavo Marsiglia e il mio idolo era Jean-Pierre Papin. La squadra aveva giocatori come [Didier] Deschamps, [Basile] Boli e [Marcel] Desailly, ma per Papin provavo un sentimento speciale. Era il più forte, il miglior attaccante in circolazione e, ancora adesso, lo considero uno dei più grandi".

"Ho sempre avuto il mio stile e non posso dire di averlo copiato, ma ho visto diversi suoi video. Ho studiato i suoi movimenti e le sue posizioni. In campo sono sempre me stesso, ma guardarlo mi è stato d'aiuto".

Cissé ha sfruttato la sua esperienza con AJ Auxerre, Liverpool FC, Olympique de Marseille e Sunderland AFC per guidare il Panathinaikos al vertice della Super League e a una possibile qualificazione agli ottavi di Europa League.

A novembre, l'attaccante aveva segnato solo otto gol e la sua squadra è stata battuta 2-0 nel derby contro l'Olympiacos FC. Invece di demoralizzarsi, Cissé ne ha segnati altri 10, regalando ai suoi sette vittorie. La sconfitta di domenica per 2-1 contro il PAOK FC è la prima, da novembre a oggi, in cui il Panathinaikos non ha vinto nonostante un gol del francese.

Il carattere, ma anche l'abilità, hanno aiutato l'attaccante a superare i momenti più difficili: "A questo livello bisogna essere forti mentalmente - commenta Cissé -. Naturalmente bisogna anche avere talento, ma a volte non basta. Ci sono gli infortuni, o anche i giorni in cui sei fuori forma".

"Quando capita, bisogna dire 'Va bene, oggi non sono in forma, ma domani starò meglio'. La mia filosofia è stata sempre quella di divertirsi ed essere contenti di giocare. È solo un gioco, quindi bisogna goderselo". Con un Cissé in forma smagliante, non sembra esserci pericolo che accada il contrario.

In alto