UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

60 gol che aiutano

Grazie ai primi 60 gol realizzati a UEFA EURO 2012, la UEFA donerà 180 mila euro alla fondazione CAFE, che lavora per migliorare l'accessibilità per i diversamente abili. Per ogni gol successivo verranno donati altri 3.000 euro.

Joyce Cook, direttore amministrativo CAFE
Joyce Cook, direttore amministrativo CAFE ©CAFE

Mentre i tifosi allo stadio e davanti alla TV si godono le prodezze di UEFA EURO 2012, la fondazione CAFE (Centre for Access to Football in Europe) ha un motivo in più per esultare a ogni gol.

La UEFA donerà infatti 3.000 euro per ogni rete segnata al torneo. Nelle 24 partite della fase a gironi ne sono state messe a segno 60, per un totale di 180 mila euro che contribuiranno a migliorare le infrastrutture e i servizi per i tifosi diversamente abili.

Nel quadro del programma Respect a UEFA EURO 2012, la UEFA lavora con CAFE nella gestione di diverse iniziative di Respect Inclusion. A tal fine, si invitano altri benefattori a effettuare donazioni per i prossimi progetti.

CAFE è stato istituito nel 2009 grazie all'assegno UEFA di 1 milione di franchi svizzeri per promuovere e assicurare parità di accesso nelle aree delle federazioni nazionali UEFA. L'ente fornisce sostegno, assistenza e consulenza ai partner e ai portatori di interessi, tra i quali la UEFA, le federazioni, le leghe e i club, i tifosi disabili e le tifoserie organizzate.

Joyce Cook, direttore amministrativo CAFE, è soddisfatta di quanto visto finora e attende i quarti di finale. "Finora il torneo è andato benissimo, specialmente dal nostro punto di vista - commenta -. Strano che l'Europa non ci senta gridare ogni volta che segnano, perché la UEFA donerà 3.000 per ogni gol. Speriamo tutti che sia il torneo con più gol nella storia".

"La gente ha a cuore l'integrazione e vuole migliorare l'accesso per i diversamente abili - aggiunge -. Il progetto Respect Inclusion di UEFA EURO 2012 sta già facendo la differenza: i cambiamenti sociali e alle infrastrutture che abbiamo influenzato in Polonia e Ucraina sono stati enormi, ma c'è ancora tanto da fare. Vi prego di dimostrare solidarietà con i diversamente abili effettuando una donazione sul nostro sito. Ogni donazione è importante. Grazie da tutti noi".

I lavori dedicati ai diversamente abili si spingeranno ben oltre il torneo. CAFE continuerà infatti a lavorare con i partner locali in Polonia e Ucraina, lasciando un'eredità duratura. In particolare, i fondi verranno utilizzati per i commenti audio descrittivi per non vedenti e ipovedenti nelle partite nelle due nazioni.

Le donazioni verranno destinate come segue:

€5 costo di una cuffia che permette a un tifoso non vedente di ricevere il commento audio-descrittivo in diretta

€50 costo di 150 opuscoli nel quadro della campagna di sensibilizzazione sull'accessibilità presso i club sportivi

€200 contributo per creare un gruppo locale di tifosi diversamente abili, permettendo loro di lavorare con i propri club

€500 costo per la formazione di un volontario locale in commenti audio-descrittivo per i non vedenti

€1.500 costo dell'attrezzatura per i commenti audio-descrittiva per un club sportivo

€5.000 costo per il trasporto dei tifosi diversamente abili alle partite per un'intera stagione

Per effettuare una donazione, visitare http://euro2012.cafefootball.eu/ o http://www.cafefootball.eu/