UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

EURO 2012: sollievo finale per la Germania, Danimarca fuori

Danimarca - Germania 1-2
Dopo una gara combattuta, Lars Bender segna all'80' e regala alla Germania una qualificazione meno facile del previsto. I tedeschi affronteranno la Grecia venerdì a Danzica.

La gioia di Bender e la delusione di Stephan Andersen
La gioia di Bender e la delusione di Stephan Andersen ©Getty Images

Lars Bender segna all'80' e regala alla Germania una qualificazione meno facile del previsto a spese della Danimarca.

Il terzino destro, in campo al posto dello squalificato Jérôme Boateng, si avventa in area in contropiede e realizza da 10 metri su un passaggio di Mesut Özil originariamente pensato per Mario Gomez. Anche se il 2-1 testimonia la superiorità dei tedeschi nel possesso palla, il risultato rimane bloccato per lunghi tratti dopo la rete di Lukas Podolski al 19' e il pareggio di Michael Krohn-Dehli al 24'.

EURO 2012: guida completa

Sull'1-1, la Germania resta in posizione precaria, e nella ripresa Jakob Poulsen colpisce addirittura un palo con un rasoterra. La Danimarca, che deve assolutamente vincere perché il Portogallo è in vantaggio sull'Olanda a Kharkiv, si spinge in avanti nelle battute finali, ma si scopre e viene punita da Bender quasi immediatamente. Mentre venerdì i tedeschi incontreranno la Grecia a Danzica, la Danimarca torna a casa senza aver sfigurato.

I gol più belli di UEFA EURO 2012

La Germania inizia con vivacità, avanzando con insistenza e soffocando lo scarso possesso palla della Danimarca. Al 6', dopo una combinazione tra Özil e Podolski, il pallone termina allo smarcato Thomas Müller, che da cinque metri si fa incredibilmente neutralizzare da Stephan Andersen.

Il copione è subito chiaro e la difesa danese, piuttosto statica, ha il suo da fare su Özil e Sami Khedira. Il gol sembra questione di minuti, e non a caso Podolski apre le marcature prima del 20'.

Su una rimessa laterale apparentemente innocua, Müller entra in area e serve un rasoterra per Mario Gomez, che appoggia all'indietro di tacco per Podolski: l'attaccante dell'Arsenal FC non ci pensa due volte e insacca da pochi metri.

Guarda alcune grandi parate a EURO 2012

La situazione sembra grave per la Danimarca, che tuttavia pareggia in soli cinque minuti. Nicklas Bendtner, pericoloso per tutta la serata, svetta al limite dell'area su calcio d'angolo di Christian Eriksen e appoggia al centro per Krohn-Dehli, che insacca con un'altra incornata.

I tedeschi si ricompongono immediatamente e continuano a sovrastare la Danimarca, mentre la metà campo difesa da Manuel Neuer rimane pressoché desolata. Dopo un brivido sul palo di Jakob Poulsen, i danesi non creano più occasioni, poi Bender decide l'incontro con un utilissimo primo gol in nazionale.

EURO 2012: squadra del torneo

Formazioni

La Germania
La Germania

Danimarca: Andersen; Simon Poulsen, Agger (c), Kjær, Jacobsen; Krohn-Dehli, Zimling (Christian Poulsen 78’), Kvist, Jakob Poulsen (Mikkelsen 82’), Eriksen; Bendtner
A disposizione: Lindegaard, Schmeichel, Rommedahl, Bjelland, Okore, Schøne, Silberbauer, Pedersen, Wass, Kahlenberg
Ct: Morten Olsen

Germania: Neuer; Lahm (c), Badstuber, Hummels, Bender; Podoski (Schürrle 64’), Schweinsteiger, Özil, Khedira, Müller (Kroos 84’); Gómez (Klose 74’)
A disposizione: Wiese, Zieler, Gündoğan, Schmelzer, Höwedes, Mertesacker, Götze, Reus
Ct: Joachim Löw

Arbitro: Carlos Velasco Carballo (Spagna)

Man of the Match: Lukas Podolski (Germania)