UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Van Marwijk e il nervosismo dell'Olanda

Il tecnico dell’Olanda Bert van Marwijk ha analizzato la fragilità difensiva della sua squadra in vista dell’appuntamento di domenica col Portogallo nel terzo turno del Gruppo B.

Il tecnico dell'Olanda Bert van Marwijk a colloquio con UEFA.com
Il tecnico dell'Olanda Bert van Marwijk a colloquio con UEFA.com ©UEFA.com

Finora l’Olanda ha completamente deluso a UEFA EURO 2012, ma nonostante le due sconfitte contro Danimarca e Germania, gli Oranje sono ancora in corsa per i quarti. Il tecnico Bert van Marwijk ha spiegato a UEFA.com il perché degli errori tattici e della fragilità emotiva dimostrata dalla sua squadra.

UEFA.com: Cosa avete sbagliato contro la Germania?

Bert van Marwijk: Perdere contro la Germania non è uno scandalo, è una delle migliori squadre al mondo. La sconfitta dolorosa è stata quella contro la Danimarca, dove abbiamo creato 15 palle gol. Se avessimo vinto la prima partita, ora la situazione sarebbe molto diversa. Contro i tedeschi abbiamo iniziato molto bene, i primi 20 minuti siamo stati perfetti. Però non abbiamo segnato, e dopo essere andati sotto abbiamo avuto paura. La linea difensiva si è abbassata e si sono creati degli spazi a centrocampo, che la Germania ha subito sfruttato.

UEFA.com: Come pensa che sia potuto succedere?

Van Marwijk: Dipende da come si sente la squadra. Due anni fa alla Coppa del Mondo FIFA ci sentivamo imbattibili, e ora invece subiamo delle reti evitabili. La difesa è nervosa quando deve salire, e così lasciamo il centrocampo ai nostri avversari. Dobbiamo rimanere più vicini, e i difensori avere più fiducia al momento di spingere.

UEFA.com: È questo l’insegnamento tratto dalle ultime due partite?

Van Marwijk: Lavoriamo su questo aspetto da settimane. I giocatori sanno cosa devono fare, l’hanno dimostrato nella prima parte della gara. Ma se non sono sicuri e tranquilli mentalmente, tutto diventa estremamente difficile.

UEFA.com: Nonostante due sconfitte, avete ancora la possibilità di qualificarvi: che reazione si aspetta dalla squadra?

Van Marwijk: Crediamo che la Germania possa battere la Danimarca, noi dobbiamo assolutamente fare risultato contro il Portogallo. Storicamente contro di loro facciamo fatica, dovremo rimanere concentrati e pazienti. Però dovremo lo stesso creare occasioni, e sono certo che se segnassimo un gol, poi arriverebbe anche il secondo.

UEFA.com: Cosa si aspetta dal Portogallo?

Van Marwijk: Non credo possano permettersi di perdere. Per noi l’unica cosa che conta è segnare due reti, e non subirne neanche una. I lusitani sono veloci, giocano molto sugli esterni con [Cristiano] Ronaldo e Nani: dovremo sfruttare i loro punti deboli.