UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Le decisioni del Comitato Esecutivo UEFA a Venezia

Nell'ultima riunione del 2001 il Comitato Esecutivo UEFA ha approvato le proposte riguardanti UEFA EURO 2012, HatTrick III, le competizioni per squadre nazionali femminili, UEFA Futsal EURO e il Dialogo Sociale UE.

Il Comitato Esecutivo UEFA ha tenuto a Venezia l'ultima riunione per il 2011
Il Comitato Esecutivo UEFA ha tenuto a Venezia l'ultima riunione per il 2011 ©UEFA.com

Il Comitato Esecutivo UEFA ha tenuto oggi a Venezia la sua ultima riunione per il 2011.

Alla presenza del Presidente UEFA Michel Platini, il Comitato Esecutivo ha ascoltato l'elenco dei numerosi temi trattati al meeting strategico svoltosi a settembre a Cipro con le 53 federazioni nazionali affiliate alla UEFA e ha deciso di espandere da 12 a 16 squadre le fasi finali di UEFA Women's EURO a partire dal 2017. Le fasi finali dei Campionati Europei UEFA under 17 Femminili passeranno invece da quattro ad otto partecipanti.

Il Comitato Esecutivo ha poi approvato un cambio nel regolamento per UEFA EURO 2012 – al paragrafo 10.08 – e l'inserimento di un nuovo paragrafo, il 10.09. I due punti riguardano la ripetizione di una gara disputata a UEFA EURO 2012 in caso di abbandono dopo il fischio di inizio. Se una partita verrà sospesa dopo il suo inizio, invece di essere rigiocata per intero il giorno successivo riprenderà dal momento della sospensione con le stesse formazioni originariamente in campo e tenendo conto delle eventuali sostituizioni effettuate. Ulteriorid ettagli in merito verranno comunicati successivamente su UEFA.com.

Successivamente è stata approvata la proposta della Commissione UEFA HatTrick in merito ai regolamenti per il programma di supporto UEFA HatTrick inerenti al ciclo 2012–16. HatTrick è il nome del programma che ridistribuisce i ricavi provenienti dai Campionati Europei alle 53 federazioni affiliate alla UEFA, che li utilizzano per progetti di natura calcistica.

HatTrick III coprirà il periodo dalla stagione UEFA 2012/13 alla stagione UEFA 2015/16 e stanzierà un massimo di 3 milioni di euro a ciascuna federazione affiliata alla UEFA per investimenti (fisici ed intellettuali) in progetti sociali e legati al calcio di base, oltre a un contributo massimo annuale di 1 milione e 600.000 euro a federazione, suddiviso in 600.000 euro di pagamenti di solidarietà annuali per coprire i costi correnti e 1 milione di euro come incentivo annuale per la partecipazione alle competizioni UEFA giovanili, femminili e futsal, per l'implementazione e l'applicazione del sistema di licenze per club UEFA, delle varie convenzioni e carte UEFA e per favorire il buon governo da parte delle federazioni. Il totale dei fondi redistribuiti attraverso HatTrick III sarà di 498 milioni di euro.

Inoltre, il Comitato Esecutivo ha scelto il Belgio compe paese organizzatore di UEFA Futsal EURO 2014.

Infine, il Comitato Esecutivo ha approvato l'accordo autonomo riguardante il Dialogo Sociale UE che riunisce la UEFA, Le Leghe Calcio Professionistiche Europee (EPFL),l'Associazione Club Europei (ECA) e la Divisione Europa della FIFPro. Il Dialogo Sociale è uno strumento attraverso il quale le parti possono confrontarsi e stabilire i termini degli accordi e le condizioni sociali. L'elemento principale, per quanto concerne il calcio, sono i requisiti minimi per i contratti dei giocatori in Europa. Prima che l'accordo diventi operativo, tuttavia, dovrà essere approvato dall'organo decisionale di ciascuna delle parti in causa e verrà pertanto sottoposto all'attenzione del Congresso UEFA fissato per il marzo 2012. La data provvisoria per un'eventuale cerimonia di ratifica è fissata per l'aprile 2012 a Bruxelles.