Ecco perché Francesco Totti è così amato

Francesco Totti compie oggi 43 anni e UEFA.com celebra il 're' indiscusso della Roma Giallorossa.

©Getty Images

Francesco Totti compie gli anni e a distanza di due stagioni dal suo addio alla Roma rimane una bandiera del club Gialloroso. Dall'esordio nel lontano 1993 ad oggi, Totti è diventato una leggenda vivente della Roma e UEFA.com spiega perchè è così amato dai suoi tifosi.

Sempre fedele al club
Dopo aver debuttato con Vujadin Boškov nel 1993, Totti ha trascorso la sua intera carriera con i Giallorossi. "Roma è tutto per me, tutto quello che una persona può volere: passione, amore, gioia - la squadra che ho sempre tifato e che tiferò per sempre", ha ammesso ai microfoni di UEFA.com

Il suo attaccamento alla maglia, combinato a un talento fuori dal comune, ha contribuito a creare la leggenda di Totti. Se le sue vittorie con il club non sono state molte – uno Scudetto, due Coppe Italia –, il rispetto varca i confini nazionali.

Lionel Messi ha postato su Instagram una fotografia insieme a Totti dopo un Trofeo estivo Joan Gamper con la frase: "UN GRANDE !!! Qué fenómeno !!!"

Altruismo, autoironia...
Ambasciatore UNICEF dal 2003, Totti ha sempre ricoperto il ruolo con grande serietà; dalla pubblicazione di libri di barzellette su di lui, a un'esibizione di tennis con Novak Djoković, non ha mai perso un'occasione per fare beneficienza.

Anche una maglia che ha ricevuto da Messi è stata subito messa all'asta, invece che essere esibita nella sua collezione personale.

Ma non è egosita nemmeno quando si tratta della sua stessa maglia. Ritirare la sua casacca No10 a fine carriera? Sembrava ovvio per quanto ha fatto per il club, ma Totti non vuole sentirne nemmeno parlare.

"La maglia numero dieci è la mia seconda pelle, ma tutti dovranno avere la possibilità di cullare quel sogno, di indossarla e soprattutto di onorarla e portarla fino a raggiungere i migliori traguardi sportivi", ha dichiarato a riguardo.

Totti sul suo record
Totti sul suo record

Eternamente Totti
"Ho 38 anni ma non me li sento", ha detto all'epoca Totti a UEFA.com dopo essere diventato il marcatore più 'vecchio' nella storia della UEFA Champions League nella stagione 2014/15.

L'altra bandiera del club, Daniele De Rossi, che ha lasciato la Roma al termine della scorsa stagione, è stato soprannominato 'Capitan Futuro' non molto tempo dopo il suo debutto nel 2001. "Da bambino, mi entusiasmava solo vederlo giocare - ha detto -. Penso che sarò per sempre destinato ad essere 'Capitan Futuro'. Lui è il capitano eterno". 

Mai banale...
Non solo gol al volo da posizioni impossibili o con imprevedibili e delicati pallonetti, Francesco Totti riesce a non essere banale nemmeno con i calci di rigore.

Indimenticabile il cucchiaio nella semifinale di UEFA EURO 2000 contro la nazionale olandese."Per segnare un rigore come quello in una partita del genere, devi essere matto o molto forte - ha spiegato -. Io non penso di essere matto...". 

Cinque grandi gol di Totti
Cinque grandi gol di Totti

Esultanze uniche
Nonostante i tantissimi gol, Totti non è mai stato stanco di festeggiare le sue reti in modo particolare. I gol contro la Lazio, in particolar modo, gli stimolano la fantasia. Nel 2004, Totti si è impossessato della postazione di un cameraman, filmando l'incontenibile gioia della Curva Sud.

Nel 2015, ha siglato un meraviglioso gol al volo nel derby -  la sua 40esima stracittadina  -, scattando poi un selfie con alle spalle la Curva Sud. "Non faccio di solito selfie ma ho stabilito un importante record [miglior marcatore di sempre nel derby capitolino] e volevo che fosse un momento da ricordare - ha spiegato -. E' stato un grande gol, la foto non è altrettanto bella, ma va bene così".

Dopo aver superato Roberto Baggio nella classifica marcatori di tutti i tempi in Serie A in occasione del successo per 3-2 contro il Bari nel maggio 2011, aveva mostrato una t-shirt con scritto: "The king of Rome is not dead". Oggi compie 43 anni, ma il ricordo di Totti a Roma è fresco come non mai.

Premio del Presidente UEFA
A coronare una carriera unica, nell'agosto 2017 Totti ha ricevuto il Premio del Presidente UEFA, "come riconoscimento per gli straordinari traguardi, l'eccellenza professionale e le qualità personali esemplari."

"La sua dedizione per l'unico club in cui ha giocato è fantastica. C'è profondo rispetto da parte dell'UEFA e profondo rispetto da parte mia," ha dichiarato il presidente Čeferin. 

 

In alto