Calciatore dell'Anno UEFA: tutto su Messi

UEFA.com fa una panoramica della stagione 2018/19 di uno dei contendenti al premio UEFA di Calciatore dell'Anno: Lionel Messi.

©UEFA.com

Lionel Messi è uno dei tre in corsa per il premio UEFA di Calciatore dell'Anno per il 2018/19. UEFA.com vi spiega perché fa parte dei tre finalisti.

La stagione in numeri

Traguardi stagionali: vincitore della Liga spagnola, vincitore della Supercoppa di Spagna, vice campione di Copa del Rey, capocannoniere di UEFA Champions League, vincitore Scarpa d'Oro.

UEFA Champions League
Presenze: 10
Gol: 12
Assist: 3

Campionato
Presenze: 34
Gol: 36
Assist: 15

L'opinione dei reporter di UEFA.com: Joe Walker

Sebbene vittima in semifinale di una delle più grande 'remontadas' di sempre nella storia della UEFA Champions League, la stagione 2018/19 di Messi è stata stellare - anche per i suoi già altissimi standard. I suoi 12 gol e tre assist sono stati la ciliegina sulla torta, mentre la sua prestazione nell'andata della semifinale contro il Liverpool - culminata con una punizione perfetta dalla distanza - è stata una delle migliori di sempre nella competizione. Il capitano del Barça non vince un trofeo europeo dal 2015 e recentemente ha ribadito di voler tornare sul tetto d'Europa. Non dite di non essere stati avvertiti.

I tre momenti migliori

1. Messi è andato in gol già nella prima giornata di UEFA Champions League, stabilendo un record della competizione con la sua ottava tripletta nel 4-0 sul PSV Eindhoven.

2. È diventato il primo calciatore dei primi cinque campionati europei a raggiungere quota 400 gol con la rete segnata all'Eibar a gennaio. E ci è riuscito in appena 435 partite.

3. Esattamente 14 anni dopo il giorno della sua prima rete con la maglia del Barcellona, Messi ha segnato il suo 600° gol con una sensazionale punizione da 30 metri nel 3-0 sul Liverpool nell'andata della semifinale di UEFA Champions League. Questa rete è stata poi votata come Gol della Stagione di UEFA.com.

Dicono di lui

"Messi riserva i primi minuti di ogni partita alla lettura della gara. Fa un giro intorno alla difesa avversaria, fissando bene in mente la posizione di ciascun giocatore. Poi quando la partita decolla, entra in gioco piano piano sapendo esattamente quali sono le debolezze dell’avversario".
Ernesto Valverde, allenatore Barcellona

"Nel momento in cui avevo bisogno del massimo supporto, il miglior giocatore del mondo è arrivato e mi ha dato una mano. Ha detto: 'Vieni qui, sono qui per aiutarti'".
Neymar, ex attaccante Barcellona

"Messi oltre ai gol e agli assist, crea gioco per te. È incredibile. È unico! Non troveremo mai un altro calciatore come lui. Leo è unico sotto tutti i punti di vista calcistici".
Jordi Alba, difensore Barcellona

In alto