Sorteggio fase a gironi di Champions League: Fascia 1

Tutte le informazioni sulle otto squadre in Fascia 1 prima del sorteggio della fase a gironi di giovedì.

Real Madrid (ESP)

Ranking UEFA (alla fine del 2017/18): 1
Qualificata come: vincitrice della UEFA Champions League
Miglior risultato in Coppa dei Campioni: campione, 13 titoli (l'ultimo nel 2017/18)

In breve: la squadra è reduce dal terzo titolo consecutivo ma, curiosamente, è come se ripartisse da zero, poiché Zinédine Zidane è stato sostituito da Julen Lopetegui e Cristiano Ronaldo è andato alla Juventus. Come se la caverà Lopetegui? Chi raccoglierà l'eredità di CR7, autore di ben 450 gol? Il dominio europeo del Real continuerà o è giunto alla fine?

Atlético Madrid (ESP)

Ranking UEFA (alla fine del 2017/18): 2
Qualificata come: vincitrice della UEFA Europa League
Miglior risultato in Coppa dei Campioni: vicecampione, 3 volte (la più recente nel 2015/16)

L'Atlético punta alla finale davanti al suo pubblico
L'Atlético punta alla finale davanti al suo pubblico©Getty Images

In breve: Diego Simeone e la sua squadra si apprestano all'ennesima avventura nella competizione più prestigiosa. L'Atlético ha raggiunto tre finali europee nelle ultime cinque stagioni e continua a sconvolgere i pronostici giocando ad altissima intensità. Raggiungere la finale di quest'anno, inoltre, è un incentivo in più perché si giocherà all'Estadio Metropolitano.

Bayern München (GER)

Ranking UEFA (alla fine del 2017/18): 3
Qualificata come: vincitrice della Bundesliga
Miglior risultato in Coppa dei Campioni: campione, 5 titoli (il più recente nel 2012/13)

In breve: ecco un'altra superpotenza europea con un nuovo allenatore. Niko Kovač prende il posto del leggendario Jupp Heynckes e deve rinvigorire una squadra dall'età media sempre più alta, dimostrando anche di essere adatto a questi livelli.

Barcellona (ESP)

Ranking UEFA (alla fine del 2017/18): 4
Qualificata come: vincitrice della Liga
Miglior risultato in Coppa dei Campioni: campione, 5 titoli (il più recente nel 2014/15)

In breve: il Barça è stato eliminato ai quarti per tre edizioni consecutive. Il pragmatico Ernesto Valverde, però, ha gettato solide basi nel 2017/18 e spera di aggiungere fantasia con Philippe Coutinho, alla prima stagione completa nel club.

Juventus (ITA)

Guarda tutti i gol europei di Ronaldo
Guarda tutti i gol europei di Ronaldo

Ranking UEFA (alla fine del 2017/18): 5
Qualificata come: vincitrice della Serie A
Miglior risultato in Coppa dei Campioni: campione, 2 titoli (il più recente nel 1995/96)

In breve: riuscirà Ronaldo a regalare l'attesissimo terzo titolo ai bianconeri? Le intenzioni ci sono tutte e Massimiliano Allegri ha raggiunto due finali dopo il suo arrivo nel 2014, sfiorando anche il colpo gobbo ad aprile contro il Real Madrid e lo stesso Ronaldo: nessuno più del portoghese sembra l'uomo giusto per questo compito.

Paris (FRA)

Ranking UEFA (alla fine del 2017/18): 7
Qualificata come: vincitrice della Ligue 1
Miglior risultato in Coppa dei Campioni: semifinali (1994/95)

In breve: Thomas Tuchel è solo l'ultimo degli allenatori incaricati di portare il PSG al successo in Europa. Neymar e Kylian Mbappé hanno una grande responsabilità, ma il Paris deve migliorare sotto diversi aspetti per dimostrare di poter competere con le squadre più affermate.

Manchester City (ENG)

Ranking UEFA (alla fine del 2017/18): 8
Qualificata come: vincitrice della Premier League
Miglior risultato in Coppa dei Campioni: semifinali (2015/16)

Josep Guardiola guida la rivoluzione del City
Josep Guardiola guida la rivoluzione del City©AFP/Getty Images

In breve: la rivoluzione di Josep Guardiola prosegue spedita. Il City è stato semplicemente perfetto in Premier League la scorsa stagione, stabilendo nuovi record, ma in Europa deve fare un passo in più. Se c'è un allenatore che può tentare l'impresa, quello è Guardiola.

Lokomotiv Moskva (RUS)

Ranking UEFA (alla fine del 2017/18): 63
Qualificata come: vincitrice della Premier League russa
Miglior risultato in Coppa dei Campioni: seconda fase a gironi (2002/03)

In breve: Yuri Semin è stato criticato molto dopo l'ottavo posto in campionato nel 2016/17, salvandosi solo con il trionfo in Coppa di Russia. Ma la fiducia riposta sul tecnico, 71 anni, è stata ampiamente ricompensata la scorsa stagione: la difesa è stata battuta solo 21 volte in 30 partite e ha contribuito alla terza vittoria del campionato nella storia del Loko.

In alto