Iniesta e i suoi fratelli: i giocatori mai espulsi

Il centrocampista del Barcellona, che mercoledì affronterà la Roma ai quarti di finale di UEFA Champions League, non ha mai ricevuto un cartellino rosso finora. UEFA.com elenca i giocatori che possono vantare questo onorevole record in carriera.

©Getty Images

Andrés Iniesta, che mercoledì affronterà la Roma ai quarti di finale di UEFA Champions League, non ha mai ricevuto un cartellino rosso finora. UEFA.com elenca i giocatori che possono vantare questo onorevole record in carriera e qualche altro che lo ha mancato di poco.

Raúl González (Real Madrid, Schalke, al-Sadd, New York Cosmos e Spagna)
Diciassette anni di carriera, 388 gol in 932 partite a livello di club, altri 44 con la Spagna, la UEFA Champions League nel 1998, 2000 e 2002, sei campionati e una ricchissima bacheca di trofei: tutto questo senza aver mai rimediato un'espulsione.

Gary Lineker non è mai stato ammonito
Gary Lineker non è mai stato ammonito©Bob Thomas/Getty Images

Gary Lineker (Leicester, Everton, Barcellona, Tottenham, Nagoya Grampus Eight e Inghilterra)
Una carriera con 281 gol in 567 partite è già di per sé ragguardevole, ma lo è ancora di più se pensiamo che l'ex attaccante dell'Inghilterra non è mai stato espulso; anzi, neanche ammonito!

Andrés Iniesta (Barcellona e Spagna)
Altro giocatore con una carriera coronata da numerosi trofei a livello di club e con la nazionale, Iniesta ha collezionato oltre 750 presenze in totale senza mai essere espulso.

Karim Benzema (Lione, Real Madrid e Francia)
Il capocannoniere francese di tutti i tempi del Real Madrid e della Liga ha giocato oltre 650 partite e non ha mai visto un cartellino rosso.

João Moutinho (Porto, Sporting, Monaco e Portogallo)
Il centrocampista, 30 anni, continua ad avere la fedina immacolata al Monaco, con cui ha collezionato 153 presenze. A queste si sommano le 140 con il Porto, 259 con lo Sporting e 94 con il Portogallo. Considerando anche le 17 presenze nell'Under 21, si arriva a 663 gare da professionista senza espulsioni.

Philipp Lahm (Bayern Monaco, Stoccarda e Germania)
L'ex terzino del Bayern Monaco ha disputato oltre 600 gare con la maglia di un club e 113 con la nazionale tedesca, chiudendo la carriera nel 2016/17 senza subire mai un'espulsione.

Michel Platini (Nancy, Saint-Étienne, Juventus e Francia)
Il tre volte Pallone d'Oro ha giocato 655 partite tra club e nazionale senza sanzioni disciplinari. "Il calcio era più violento di oggi - ha commentato nel 2014 -. Oggi gli arbitri tutelano di più i giocatori con cartellini gialli e rossi, il che fa bene allo spettacolo".

Gaetano Scirea (Atalanta, Juventus e Italia)
Unanimemente considerato il gentiluomo del calcio italiano, Scirea si è distinto per lo stile e la signorilità sia dentro che fuori dal campo. Vincitore della Coppa del Mondo FIFA 1982, ha trascorso 14 delle sue 16 stagioni da professionista nella Juventus e insieme ad Antonio Cabrini è stato il primo giocatore a vincere tutte e tre le principali competizioni UEFA per club. E' scomparso nel 1989 in un incidente automobilistico in Polonia, dove era stato inviato dalla Juventus in qualità di osservatore. 

Damien Duff (Blackburn, Chelsea, Newcastle, Fulham, Melbourne City, Shamrock Rovers e Repubblica d'Irlanda)
Attaccante con la valigia, Duff ha collezionato più di 700 presenze tra club e nazionale in 19 anni di carriera.

Kareim Benzema è un altro giocatore mai espulso
Kareim Benzema è un altro giocatore mai espulso©Getty Images

Aaron Hughes (Newcastle, Aston Villa, Fulham, Queens Park Rangers, Brighton, Melbourne City, Kerala Blasters, Hearts e Irlanda del Nord)
L'ex difensore del Newcastle United e del Fulham ha collezionato 455 presenze in Premier League e 103 nell'Irlanda del Nord senza mai rimediare un cartellino rosso. "Se vieni espulso, hai subito perso", ha commentato.

Marco Bode (Werder Brema e Germania)
L'esterno sinistro ha trascorso l'intera carriera al Werder Brema e ora ne è presidente. Finalista in Coppa del Mondo FIFA 2002, vincitore della Coppa delle Coppe 1992, campione in Bundesliga e tre volte vincitore della Coppa di Germania, è stato ammonito solo 13 volte in 529 partite.

Giorgos Sideris (Atromitos Piraeus, Olympiacos, Royal Antwerp e Grecia)
Sideris ha guidato l'attacco dell'Olympiacos per 11 anni dal 1959, segnando 224 gol in 284 partite (di cui 70 in Coppa di Grecia e sei in finale, entrambi record). Nel 1970 è diventato il primo calciatore greco ad andare all'estero, ad Anversa. Pur essendo famoso per la sua potenza e le sue battaglie con i difensori, non è mai stato espulso.

João Moutinho ha la
João Moutinho ha la©AFP/Getty Images

Dinos Kouis (Agrotikos Asteras, Aris e Grecia)
In 17 anni (1974-1991), il centrocampista ha totalizzato 142 gol in 473 partite di campionato. Resta il miglior marcatore di sempre nel club, oltre che il detentore del record di presenze.

Ján Popluhár (Slovan Bratislava, Rudá Hvězda Brno, Lyon, Zbrojovka Brno, Slovan Wien e Cecoslovacchia)
Votato miglior giocatore slovacco del XX secolo, il difensore ha vinto un premio Fair Play nel 1967 e non è mai stato espulso in 306 gare di campionato e 62 con la nazionale.

Dudu Georgescu (Progresul Bucureşti, CSM Reşiţa, Dinamo Bucureşti, Bacău, Gloria Buzău, Flacăra Moreni, Muscelul Câmpulung, Unirea Urziceni)
Gentiluomo in campo e fuori, Georgescu ha trascorso la maggior parte della carriera alla Dinamo, vincendo quattro campionati, una Coppa di Romania e la Scarpa d'Oro nel 1975 e nel 1977.

Michel Platini con la Juventus
Michel Platini con la Juventus©Getty Images

Cüneyt Tanman (Galatasaray e Turchia)
Il capitano del Galatasaray non ha mai visto rosso in 17 anni di carriera, vincendo due campionati e due Coppe di Turchia negli anni '80.

Maxime Bossis (Nantes, RC Paris e Francia)
In 710 partite tra club e nazionale, il difensore ha rimediato appena quattro cartellini gialli. Nel 1984 ha vinto il Campionato Europeo UEFA con la Francia.

Dominique Rocheteau (Saint-Étienne, Paris, Toulouse e Francia)
Altro campione d'Europa nel 1984, l'attaccante, soprannominato "angelo verde", è stato ammonito solo tre volte in 571 partite.

Andrej Kvašňák (Sparta Praha e Cecoslovacchia)
Votato giocatore del secolo dello Sparta, Kvašňák non è mai stato espulso in 433 partite a livello di club. Era famoso perché aiutava l'arbitro in caso di tensioni in campo.

Yiannos Ioannou (APOEL & Cyprus)
Tra il 1981 e il 2000,l'attaccante ha segnato 264 gol in 464 gare con il club, ha collezionato 41 presenze con Cipro e conquistato 16 trofei. Soprannominato 'Signor Gol', è ricordato anche per la sua natura da gentiluomo e ha collezionato solo tre cartellini gialli nel corso della sua impressionante carriera.

Ryan Giggs ha rimediato una sola espulsione, con la nazionale
Ryan Giggs ha rimediato una sola espulsione, con la nazionale©Getty Images

Mancati di un soffio...

Ryan Giggs: mai espulso in 963 partite con il Manchester United, Giggs ha anche collezionato 62 presenze con il Galles. Una di queste, contro la Norvegia nel 2001, si è conclusa con una doccia anticipata per doppia ammonizione.

Lionel Messi: anche se con il Barcellona non è mai stato espulso, Messi ha iniziato la carriera in nazionale nel peggiore dei modi, rimediando un cartellino rosso per fallo di reazione 40 secondi dopo il suo ingresso in campo contro l'Ungheria (agosto 2005). Da allora, la pulce si è fatta perdonare con 57 gol per gli albiceleste.

In alto