I numeri della UEFA Champions League

UEFA.com passa in rassegna le cifre della stagione 2013/14, tra cui spiccano i record stabiliti da Cristiano Ronaldo e dal Bayern Monaco, la prima volta dell'Austria Vienna e il primo tris per un calciatore ellenico.

©AFP/Getty Images

10

Alla quinta giornata, l'FC Bayern München diventa la prima squadra a vincere dieci partite consecutive di UEFA Champions League grazie al successo esterno per 3-1 contro il PFC CSKA Moskva, battendo il precedente record di nove vittorie consecutive stabilito dall'FC Barcelona tra il 18 settembre 2002 e il 18 febbraio 2003. La sconfitta per mano del Manchester City FC nella partita successiva impedisce ai bavaresi di diventare il sesto club a vincere tutte e sei le partite della fase a gironi, impresa riuscita soltanto a AC Milan (1992/93), Paris Saint-Germain (1994/95), FC Spartak Moskva (1995/96), Barcelona (2002/03) e Real Madrid CF (2011/12).

17
Cristiano Ronaldo inizia la fase a gironi segnando una tripletta nel 6-1 esterno del Real Madrid contro il Galatasaray AŞ. I gol continuato a fioccare da lì in avanti: doppiette contro FC København e Juventus alla seconda e terza giornata e ancora un gol in entrambe le gare di ritorno che gli valgono il nuovo record di reti della fase a gironi. Seguono ancora una doppietta in entrambe le sfide degli ottavi contro l'FC Schalke 04 e un altro gol nell'andata dei quarti contro il Borussia Dortmund. Ronaldo resta a secco per la prima volta soltanto nella semifinale d'andata contro il Bayern, alla nona presenza stagionale nel torneo. Si riscatta in Germania, firmando una doppietta e battendo il record di reti in una edizione della Coppa dei Campioni, aumentando ulteriormente il suo bottino con il rigore trasformato a Lisbona.

1
Alla seconda giornata, una stessa sede è teatro per la prima volta di due partite di UEFA Champions League nell'arco di 24 ore: lo Stadion Petrovski di San Pietroburgo. L'FC Zenit affronta l'FK Austria Wien il martedì e il giorno successivo il PFC CSKA Moskva sfida l'FC Viktoria Plzeň in una gara in programma a Mosca e trasferita di sede per le condizioni avverse del terreno di gioco all'Arena Khimki.

69

L'autogol del difensore della Real Sociedad de Fútbol Iñigo Martínez dopo 69 secondi contro il Manchester United FC a Old Trafford alla terza giornata è il più veloce di sempre in UEFA Champions League, precedendo di 20 secondi quello segnato da Ricardo Gomes Vilana dell'FC Unirea Urzeceni nel successo della sua squadra per 4-1 contro i Rangers FC a Ibrox il 20 settembre 2009.

128

Il gol di Roman Kienast fuori casa contro l'FC Porto alla quinta giornata è stato il primo nella fase a gironi per la matricola FK Austria Wien. In questo modo tutte e 128 le squadre che hanno partecipato alla UEFA Champions League vera e propria hanno segnato almeno un gol.

0-0
Alla quarta giornata, lo 0-0 esterno contro la Real Sociedad coincide con il 20esimo pareggio senza reti del Manchester United, che eguaglia il record del Milan nel torneo. Lo 0-0 tra FC Shakhtar Donetsk e Bayer 04 Leverkusen nell'altra partita del Gruppo A produce per la settima volta una serata senza gol.

4

Zlatan Ibrahimović diventa alla terza giornata il decimo calciatore a segnare quattro reti in una gara di UEFA Champions League nel 5-0 del Paris Saint-Germain a Bruxelles contro l'RSC Anderlecht, che coincide con la vittoria esterna più ampia del club transalpino in Europa. Soltanto un calciatore ha segnato cinque reti: Lionel Messi nel 7-1 del Barça in casa contro il Bayer 04 Leverkusen il 7 marzo 2012.

Youri Tielemans è il terzo esordiente più giovane in UEFA Champions League
Youri Tielemans è il terzo esordiente più giovane in UEFA Champions League©Getty Images

5
Dopo avere guidato l'AC Milan alla conquista del trofeo nel 2003 e 2007, Carlo Ancelotti diventa il quinto allenatore a vincere la Coppa dei Campioni con due club dopo Ernst Happel (Feyenoord 1970, Hamburger SV 1983), Ottmar Hitzfeld (Dortmund 1997, Bayern 2001), José Mourinho (FC Porto 2004, FC Internazionale Milano 2010) e Jupp Heynckes (Real Madrid 1998, Bayern 2013). Ancelotti è anche il primo tecnico dopo Bob Paisley capace di vincere il trofeo tre volte.

5
La finale di Lisbona è la quinta tra due squadre dello stesso paese e la seconda consecutiva dopo quella tutta tedesca dello scorso anno a Wembley. E' stata la seconda finale tra due club spagnoli, dopo quella Real Madrid-Valencia CF nel 2000. Tuttavia, si è trattato della prima finale di Coppa dei Campioni tra due club della stessa città.

41 
Il Real Madrid ha segnato 41 gol in questa edizione del torneo. Sebbene sia lontano dal record assoluto del Barcellona di 45 reti stabilito nel 1999/2000, si tratta del primato nel torneo a 13 gare. Il record precedente era di 35 reti e lo avevano stabilito Real Madrid e Barça nel 2011/12.

50
Ronaldo è il primo calciatore a raggiungere la soglia delle 50 presenze in UEFA Champions League con due club. Ha collezionato la sua 50esima presenza con il Real Madrid CF nella semifinale di ritorno fuori casa contro l'FC Bayern München. In precedenza aveva giocato 52 partite nel torneo con il Manchester United.

6

La sconfitta del Bayern in semifinale fa sì che a oggi nessuna squadra sia mai riuscita a difendere la UEFA Champions League. I bavaresi sono stati la sesta squadra campione in carica a inciampare in semifinale, che è anche la fase più comune in cui i detentori del titolo sono soliti cadere. Cinque volte è successo nei quarti, quattro negli ottavi, quattro in finale e soltanto una volta nella fase a gironi.

200
Il Manchester United è il primo club a raggiungere la soglia delle 200 partite in UEFA Champions League. L'occasione non è stata tuttavia felice, in quanto è coincisa con la sconfitta per 3-1 fuori casa contro il Bayern e con la conseguente eliminazione. La finale di Lisbona ha certificato la 200esima partita del Real Madrid nel torneo, che viaggia a una media di un trofeo ogni 20 gare giocate.

6
La sconfitta nei quarti per mano dell'Atletico ha interrotto la striscia di sei semifinali consecutive raggiunte dall'FC Barcelona.

Raúl González ha brillato con Real Madrid e Schalke
Raúl González ha brillato con Real Madrid e Schalke©Getty Images

100
Quattro calciatori hanno raggiunto la soglia delle 100 presenze in UEFA Champions League in questa stagione: Ibrahimović (fase a gironi), Petr Čech (ritorno degli ottavi) e Ronaldo e Frank Lampard (andata dei quarti di finale). Ronaldo e Lampard hanno inoltre esordito lo stesso giorno, il 16 settembre 2003. Nel complesso sono 21 i calciatori che hanno raggiunto la tripla cifra. Lampard è il 12esimo calciatore a raggiungere questa soglia con un unico club, il primo a farlo con la maglia del Chelsea FC.

In alto