I portieri goleador in Europa

UEFA.com passa in rassegna tutti i portieri che sono riuscitia trovare la via del gol nelle competizioni UEFA per club.

©EPA

Eloy Casals

Nel ritorno del secondo turno preliminare di UEFA Champions League 2014/15 tra FC Banants e FC Santa Coloma dell'8 luglio 2014, il Banants ridotto in dieci uomini conduceva sul 3-1 (3-2 complessivo) e sembrava a un passo dalla qualificazione. Ma il portiere del Santa Coloma Eloy Casals è riuscito ad accorciare le distanze sugli sviluppi del calcio di punizione di Marc Pujol al 94'. "Mi sono lanciato in attacco per aiutare i miei compagni, ma non avrei mai pensato di segnare - ha detto Casals -. Da ora in poi penserò che tutto ciò che è impossibile può diventare possibile". 

Palop portiere goleador del Siviglia
Palop portiere goleador del Siviglia©Getty Images

Andrés Palop


Palop è entrato nelle leggenda del club il 15 marzo 2007. I detentori della Coppa UEFA erano a un passo dall'eliminazione fuori casa contro lo Shakhtar, quando il portiere ha deviato in rete un corner di Daniel Alves al quarto minuto di recupero allungando la sfida ai supplementari. "I difensori erano impegnati a marcare tutti i nostri giocatori e sono rimasto da solo. Ho imitato le finte che avevo visto fare ai miei compagni in allenamento e la palla è arrivata proprio a me. Ho pensato: 'E' un regalo divino'".

Hans-Jörg Butt

Butt è stato sia un rigorista che un para-rigori, neutralizzando 20 tiri dal dischetto su 62 in carriera. Rigorista designato sia con l'Hamburger SV che con il Bayer 04 Leverkusen, il portiere è andato a segno 26 volte in 387 gare di Bundesliga ed è entrato nel tabellino dei marcatori anche in UEFA Champions League. Sorprendentemente, ha realizzato i suoi tre gol europei contro la Juventus: nel 4-4 dell'Amburgo nel 2000, nel 3-1 del Leverkusen nella seconda fase a gironi del 2002 lungo il cammino verso la finale e nel 4-1 del Bayern nella fase a gironi di sette anni fa a Torino, aiutando i futuri vice campioni a prenotare un posto nella fase a eliminazione diretta.

"Battere i rigori mi ha aiutato anche a pararli. I bravi rigoristi attendono che il portiere si muova, per questo è importante restare fermi il più a lungo possibile. Un duello tra portieri è il massimo dell'emozione”. Butt si è fatto tuttavia beffare nel 2004, quando si è attardato nei festeggiamenti dopo avere segnato per il Leverkusen contro l'FC Schalke 04 consentendo a Mike Hanke di segnare a porta vuota.

Schmeichel a segno per il Manchester United nel 1995
Schmeichel a segno per il Manchester United nel 1995©Getty Images

Peter Schmeichel

Il portiere danese ha segnato con regolarità nel corso della sua lunga carriera, andando a bersaglio tra l'altro nel 2-2 in amichevole contro il Belgio a giugno 2000. In Europa è andato a segno una sola volta, svettando su corner da destra di Ryan Giggs all'88' della sfida del primo turno di Coppa UEFA del Manchester United FC contro l'SC Rotor Volgograd a settembre 1995. Nonostante il 2-2 salvato in extremis, lo United è uscito dal torneo per la regola dei gol segnati in trasferta.

Yuri Zhevnov 

Per quanto strano, il portiere dell'FC BATE Borisov ha sbloccato al 15' la sfida valida per il primo turno preliminare della Coppa UEFA in casa contro l'FC Dinamo Tbilisi a luglio 2004. Complice il terreno bagnato, il suo lungo rinvio è rimbalzato due volte prima di scavalcare Irakli Zoidze. La formazione bielorussa ha poi perso 3-2 quella sfida e 4-2 nel computo della doppia sfida.

Vincent Enyeama

Altro portiere rigorista, Enyeama ha segnato tre gol in campionato con l'Hapoel Tel-Aviv FC nel 2008/09 e altri cinque l'anno seguente, quando un suo calcio di rigore ha contribuito al successo della formazione israeliana fuori casa contro l'FK Teplice nel turno preliminare della UEFA Europa League. A agosto 2010, un rigore in avvio di Enyeama spiana la strada dell'Hapoel al successo contro l'FC Salzburg nello spareggio di UEFA Champions League. L'epilogo è stato meno felice alla seconda giornata di quella stagione, quando una sua trasformazione nel finale non ha evitato una sconfitta casalinga per 3-1 contro l' Olympique Lyonnais.

Marco Amelia esulta dopo aver segnato per il Livorno contro il Patizan
Marco Amelia esulta dopo aver segnato per il Livorno contro il Patizan©Getty Images

Marco Amelia

Amelia è diventato il primo portiere italiano a segnare in competizioni UEFA per club a novembre 2006: colpo di testa a due minuti dalla fine che ha permesso all'AS Livorno Calcio di pareggiare 1-1 fuori casa contro l'FK Partizan nella fase a gironi di Coppa UEFA. "Nessuno mi aveva chiesto di andare avanti. Ho seguito l'istinto. Anzi, qualche compagno mi chiedeva di restare in porta, ma non ho prestato attenzione perché non volevo perdere”.

Sinan Bolat

Al 4' di recupero dell'ultima partita della fase a gironi di UEFA Champions League tra AZ Alkmaar e R. Standard de Liège a dicembre 2009, con i belgi alla ricerca di un gol per accedere alla UEFA Europa League, il portiere Bolat salta di testa per impattare una punizione a rientrare di Benjamin Nicaise e trova una deviazione che non dà scampo a Sergio Romero. Il tecnico László Bölöni ha commentato: "Un momento che passerà alla storia del club”.

Gilbert Bodart

Bolat aveva seguito le orme del suo predecessore allo Standard, Bodart, il cui rigore contro l'HNK Rijeka nel primo turno della Coppa UEFA 1986/87 aveva assicurato al club belga l'1-1 al ritorno, decisivo ai fini della qualificazione dopo il successo per 1-0 all'andata.

Dimitar Ivankov

Ha trasformato quattro rigori in Europa con il PFC Levski Sofia dal 1999 al 2002: in entrambe le sfide di un turno preliminare di UEFA Champions League contro l'F91 Dudelange a luglio 2000, in una sfida valida per il primo turno di Coppa UEFA contro l'HNK Hajduk Split l'anno precedente, nell'1-1 fuori casa contro il Brøndby IF nel primo turno della Coppa UEFA 2002/03. Il Levski ha vinto tutte e tre le sfide.

In alto