UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

In the Zone: analisi di Villarreal-Liverpool 2-3

Gli osservatori tecnici UEFA hanno analizzato la partita e l'ingresso di Luis Dìaz che ha spaccato in due la gara permettendo al Liverpool di rimontare in casa del Villarreal.

See how half-time substitute Luis Díaz inspired Liverpool's comeback from 2-0 down at Villarreal.
In the Zone: l'ingresso di Luis Díaz cambia la partita

Niente rende meglio l'idea della forza del Liverpool quanto la vittoria in rimonta in casa del Villarreal nel ritorno della semifinale di UEFA Champions League.

Contro il Villarreal, i Reds hanno ottenuto la loro sesta vittoria in trasferta in questa edizione della competizione, dimostrando che anche chi parte dalla panchina può essere decisivo. In questo articolo presentato da Fedex, gli osservatori tecnici UEFA si soffermano sulla partita di Luis Dìaz, che dal suo ingresso ha letteralmente stravolto gli equilibri spezzando in due la gara.

La cronaca di Villarreal - Liverpool 2-3

I gol

1-0: Boulaye Dia (3')

L'azione nasce dalla corsia di destra del Villarreal ma termina su quella opposta dove, dopo uno scambio ravvicinato tra alcuni giocatori, Pervis Estupiñán crossa il pallone verso il centro. Etienne Capoue arriva prima di tutti sul traversone e rimette il pallone di prima verso il centro dell'area dove Dia anticipa Virgil van Dijk e deposita il pallone in rete a porta sguarnita.

Highlights: Villarreal - Liverpool 2-3 
Highlights: Villarreal - Liverpool 2-3 

2-0: Francis Coquelin (41')

Nel primo tempo il Villarreal trova molti spazi sulla trequarti del Liverpool, come dimostra l'azione del raddoppio: Pau Torres lancia il pallone in profondità sulla destra per Étienne Capoue che, dopo un primo controllo errato, si coordina e crossa al centro il pallone che trova la testa di Coquelin.

2-1: Fabinho (62')

All'andata Mohamed Salah aveva fatto un assist per Sadio Mané, mentre al ritorno l'egiziano serve il passaggio decisivo per Fabinho che si inserisce in area sorprendendo la difesa del Villarreal e batte Gerònimo Rulli con un destro potente che passa sotto le gambe del portiere argentino.

2-2: Luis Díaz (67')

L'abilità di Trent Alexander-Arnold nei cross è invece la chiave del pareggio che permette a Dìaz di segnare il suo quarto gol personale in questa UEFA Champions League: Mané premia l'avanzata sulla destra di Alexander-Arnold, che rientra sul sinistro e disegna un cross verso il cuore dell'area di rigore; Luis Díaz si inserisce alle spalle della difesa del Sottomarino Giallo e batte Rulli di testa.

Tutti i gol del Liverpool in questa Champions League
Tutti i gol del Liverpool in questa Champions League

2-3: Sadio Mané (74')

Il 15esimo gol di Mané nella fase a eliminazione diretta di UEFA Champions League è in parte responsabilità di Rulli. Il portiere infatti esce dall'area per anticipare Mané lanciato in campo aperto da Naby Keïta, ma finisce per concedere un'autostrada al senegalese che con uno scatto si avvicina in area e deposita di piatto il pallone a porta vuota.

Player of the Match: Luis Díaz

L'esterno sinistro del Liverpool ha segnato il secondo gol ed è stato determinante nel ribaltare il risultato dopo il suo ingresso al 46'. L'osservatore UEFA ha detto: "Ha avuto un impatto importante che ha cambiato la partita. Ha segnato e creato pericoli costanti per la porta avversaria".

Le formazioni

Villarreal

Lo schieramento del Villarreal nel ritorno
Lo schieramento del Villarreal nel ritorno

Il Villareal si è schierato col suo classico 4-4-2. Senza il suo capocannoniere della competizione, Arnaut Danjuma, gli spagnoli hanno giocato con Boulaye Dia (N.16) in attacco affiancato da Gerard Moreno (N.7), tornato titolare dopo aver saltato l'andata. Dopo aver atteso l'avversario ad Anfield, in casa hanno pressato dal primo minuto impostando con Daniel Parejo (N.5) e pressando a tutto campo.

Liverpool

Lo schieramento del Liverpool dopo l'intervallo
Lo schieramento del Liverpool dopo l'intervallo

Gli ospiti si sono schierati col classico 4-3-3, ma rispetto all'andata Jürgen Klopp ha fatto due cambi: Diogo Jota (N.20) in attacco al posto di Díaz e Mané (N.10) sulla sinistra. A centrocampo Keïta (N.8) ha preso il posto di Jordan Henderson.

Nel secondo tempo il Liverpool ha cambiato faccia: Díaz (N.23) ha sostituito Jota schierandosi sulla corsia sinistra, mentre Mané si è spostato al centro. Nella mediana, Thiago Alcántara (N.6) ha giocato più basso e ha partecipato maggiormente alla costruzione del gioco.

I panchinari decisivi in Champions League
I panchinari decisivi in Champions League

Le parole degli allenatori

Unai Emery, allenatore Villarreal: "Nel primo tempo siamo stati davvero eccezionali. È stata una prestazione che ci ha dato speranza per il futuro. All'intervallo sapevamo che Gerard Moreno era in difficoltà per il suo infortunio, ma volevamo tenerlo in campo il più a lungo possibile anche se non riusciva a correre bene. Così i nostri tentativi hanno un po' perso forza".

"Avevamo bisogno di tenere di più la palla, ma nel secondo tempo non abbiamo avuto la capacità di rispondere a un Liverpool davvero impressionante. Senza Danjuma disponibile e poi senza Gerard abbiamo perso molto. Non abbiamo avuto la capacità di reagire".

Jürgen Klopp, allenatore Liverpool: "All'intervallo ho detto loro che nel secondo tempo dovevano giocare meglio di come abbiamo fatto nel primo. Ho detto ai miei assistenti di trovare un esempio di qualcosa che avevamo fatto bene nel primo tempo che potessimo mostrare ai giocatori per ricordarglielo, ma i miei ragazzi mi hanno detto 'No'. Così ho solo detto ai ragazzi che avevano bisogno di trovare più spazio. Avevamo bisogno di più flessibilità e di smettere di lasciare dettare a loro i tempi con la loro tattica di marcatura a uomo".

Klopp soddisfatto della reazione del Liverpool
Klopp soddisfatto della reazione del Liverpool

"Il Villarreal ha giocato un grande primo tempo, ma ai miei ragazzi non ho detto che sarebbero calati, ma ho parlato di soluzioni tattiche, di come avevamo bisogno di cambiare il gioco, di imporre il nostro calcio".

"Lo stadio, la squadra, l'allenatore del Villarreal sono stati incredibili. Ci hanno messo sotto pressione e non ci hanno fatto giocare, ma poi quando abbiamo spezzato il ritmo siamo rientrati in partita e abbiamo fatto i gol che ci servivano".