UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Real Madrid - Inter 2-0, Nerazzurri secondi

Toni Kroos e Marco Asensio regalano vittoria e primo posto nel girone al Real Madrid.

Toni Kroos festeggiato dai compagni dopo il gol
Toni Kroos festeggiato dai compagni dopo il gol Getty Images

Partita coraggiosa dell'Inter a Madrid, ma non basta. Il Real si impone grazie ai gol di Toni Kroos e Marco Asensio e si aggiudica il primo posto nel Gruppo D. Espulso Nicolò Barella nella ripresa.

LA PARTITA MINUTO PER MINUTO E I COMMENTI

Poche sorprese nella formazione dell’Inter: solo panchina per Stefan De Vrij che ha recuperato da poco da un infortunio muscolare. Al suo posto Danilo D’Ambrosio. Hakan Çalhanoğlu, in gran forma, respinge la concorrenza di Arturo Vidal a centrocampo. Davanti la coppia Edin Džeko-Lautaro Martínez.

Dall’altra parte Calo Ancelotti è senza Karim Benzema e in attacco schiera Rodrygo, Luka Jović e Vinícius Júnior. L’Inter parte con grande personalità, costruendo dal basso e tenendo alti gli esterni Ivan Perišić e Denzel Dumfries. Anche i centrali Alessando Bastoni e Danilo D’Ambrosio non disdegnano folate in attacco. Pericolosi Marcelo Brozović (alto) e Perišić conclusione respinta fortuitamente da Daniel Carvajal.

Highlights: Inter - Real Madrid 0-1
Highlights: Inter - Real Madrid 0-1

Con la qualità del Real Madrid, però, non si scherza. Basta guardare la conclusione secca di Kroos che non lascia scampo a Samir Handanovič. L’Inter non si abbatte e ricomincia a macinare gioco trascinata da un Brozović uomo ovunque. I Nerazzurri lasciano però spazi e Jović sfiora il raddoppio in contropiede non centrando la porta con il tocco sotto su Handanovič.

Ancora brividi per l’Inter nel finale di prima frazione con Rodrygo che si gira in area e manda il pallone a stamparsi sul palo. La ripresa si apre con Federico Dimarco che sostituisce Dumfries, anche se il ruolo dell'olandese va a ricoprirlo D'Ambrosio. Subito una palla gol per l'Inter ma Nicolò Barella calcia alto da buona posizione.

Il gran tiro di Toni Kroos
Il gran tiro di Toni Kroos Getty Images


Dall'altra parte Handanovič è chiamato in causa da Jović e Casemiro. Inzaghi getta nella mischia Matías Vecino, Vidal e Alexis Sánchez ma l'Inter resta presto in dieci per l'espulsione di Barella. La situazione diventa ancora più complicata per l'Inter: Casemiro impegna di nuovo Handanovič.

Anche Ancelotti inserisce forze fresche. E proprio uno dei nuovi entrati, Marco Asensio, segna il gol del raddoppio con un gran tiro che manda il pallone ad infilarsi sotto l'incrocio dei pali. L'impresa non riesce, l'Inter deve accontentarsi del secondo posto.