Anteprima Champions League: le sfide di mercoledì

Diogo Jota, Lautaro Martínez e Kingsley Coman lasceranno il segno alla quarta giornata?

La situazione è rischiosa per l'Inter, ma anche l'Atalanta avrà i suoi grattacapi, mentre il Bayern avanza come un treno e insegue un altro record: ecco gli spunti più interessanti delle gare di UEFA Champions League di mercoledì.

Gioca a Fantasy Football

Le partite di mercoledì (clicca per il prepartita in diretta)*

Gruppo A: Atlético de Madrid - Lokomotiv Moskva
Gruppo A: Bayern - Salzburg
Gruppo B: Mönchengladbach - Shakhtar Donetsk (18:55 CET)
Gruppo B: Inter - Real Madrid
Gruppo C: Olympiacos - Manchester City (18:55 CET)
Gruppo C: Marseille - Porto
Gruppo D: Liverpool - Atalanta
Gruppo D: Ajax - Midtjylland

*Ore 21:00 CET se non diversamente indicato

Bayern a caccia di altri record

I gol più belli della terza giornata di Champions League
I gol più belli della terza giornata di Champions League

La scorsa stagione, il Bayern ha disputato la migliore fase a gironi nella storia della UEFA Champions League, vincendo tutte le partite con 24 gol segnati e appena cinque subiti. La squadra più prolifica dell'edizione 2020/21 con 12 gol al giro di boa potrebbe ripetersi, anche se il 6-2 sul campo del Salisburgo alla terza giornata è stato più eclatante di quanto sembri: "È stata sicuramente una bella partita per gli appassionati, ma non per l'allenatore", ha dichiarato Hansi Flick. I campioni d'Austria sperano di fare meglio nella trasferta a Monaco, mentre il Bayern può centrare la 15ª vittoria consecutiva in Champions League e prolungare il suo record.

Inter in pericolo

In coda a un imprevedibile Gruppo B, l'Inter si prepara ospitare il Real Madrid, che la precede in classifica. La squadra di Antonio Conte ha pareggiato le prime due partite, poi ha recuperato due gol di svantaggio a Madrid ma si è arresa per 3-2. "Giochiamo bene ma facciamo sempre qualche errore", ha commentato Lautaro Martínez, che come Duván Zapata ha già colpito due legni in questa edizione. L'Inter non può permettersi altri scivoloni a Milano, ma Conte tiene accese le speranze: "In palio ci sono nove punti, possiamo ancora lottare per la qualificazione".

Jota mette di nuovo l'Atalanta nel mirino

Highlights: Atalanta - Liverpool 0-5
Highlights: Atalanta - Liverpool 0-5

Jürgen Klopp è rimasto più che soddisfatto dai suoi tre attaccanti dopo il 5-0 sull'Atalanta: "Penso che nessun modulo sarebbe riuscito a fermare Sadio [Mané], Mo [Salah] e Diogo [Jota] stasera". Jota contende il posto da titolare a Roberto Firmino e ha firmato una tripletta a Bergamo: "Gioco nella squadra più forte della mia carriera, questo è sicuro", ha commentato l'attaccante, arrivato in estate dal Wolverhampton. Qualche altro gol in UEFA Champions League può solo consolidarne il posto nell'11 di partenza.

L'Olympiacos mette alla prova il City

L'Olympiacos ha iniziato con un 1-0 sul Marsiglia ma poi ha perso 2-0 contro il Porto e 3-0 contro il Manchester City. In quest'ultima occasione, la stampa greca ha rimproverato alla squadra il gol subito a inizio gara e gli errori in fase di finalizzazione; tuttavia, Josep Guardiola sa che la formazione greca può letteralmente trasformarsi al Pireo, dove ha perso solo due delle ultime 16 partite europee. "Se giochiamo come abbiamo nel secondo tempo [contro il City], possiamo fare qualcosa di buono”, ha promesso il tecnico Pedro Martins.

Onyeka al centro dell'attenzione

Il centrocampista Frank Onyeka del Midtjylland
Il centrocampista Frank Onyeka del MidtjyllandGetty Images

Dopo tre giornate, il centrocampista Frank Onyeka del Midtjylland ha commesso il maggior numero di falli (13) ma ne ha anche subiti di più di tutti (14) nella fase a gironi, a testimonianza del suo grande dinamismo e delle sue capacità nei contrasti. Corteggiato da grandi squadre dopo la vittoria del titolo danese, Onyeka ha vissuto momenti molto positivi ma anche molto negativi in questa stagione: suo padre è morto quest'estate (e lui non ha potuto partecipare al funerale per le restrizioni di viaggio dovute al COVID-19), mentre a ottobre ha esordito nella Nigeria. Tuttavia, il suo spirito è rimasto immutato: non proprio una bella notizia per l'Ajax.

Scarica l'app della Champions League