UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Doppia rimonta per lo Zenit

FC Shakhtar Donetsk - FC Zenit St Petersburg 2-2
Nel Gruppo G, Shakhtar due volte in vantaggio e due volte rimontato dalla squadra capolista del campionato russo.

Doppia rimonta per lo Zenit
Doppia rimonta per lo Zenit ©Getty Images

Rimontato due volte e costretto sul 2-2 dall’FC Zenit St Petersburg, l’FC Shakhtar Donetsk è ancora alla ricerca della prima vittoria nel Gruppo G di UEFA Champions League.

Partita molto emozionante nel tutto esaurito della Donbass Arena: quattro reti e tantissime occasioni, e ospiti alla fine soddisfatti di un punto conquistato in una partita che li ha visti due volte in svantaggio. Lo Zenit si conferma così al secondo posto del girone, un punto dietro l’APOEL FC. Padroni di casa in gol con Willian e Luiz Adriano, Zenit capace di pareggiare due volte con Roman Shirokov e Viktor Fayzulin.

La gara entra subito nel vivo. Su punizione, Douglas Costa sfiora il palo alla destra di Vyacheslav Malafeev. Dalla parte opposta, lo Zenit ci prova con Shirokov in un paio di occasioni, ma è al 10’ che il nazionale russo ha l’opportunità migliore, su calcio di rigore. Il suo tiro, tuttavia, è debole e centrale e viene respinto da Olexandr Rybka.

Gli ospiti sprecano altre occasioni, lo Shakhtar ringrazia e riesce a trovare il gol dell’inaspettato vantaggio. Willian si impossessa della sfera fuori area e, defilato sulla sinistra, lascia partire un gran tiro incrociato che si infila nel sette alla destra di Malafeev, che riesce solo a sfiorare in tuffo.

Al 33’ gli uomini allenati da Luciano Spalletti trovano il pareggio. Con l’esterno destro, Aleksandr Bukharov serve un assist a Shirokov, che supera Ribka in uscita e da posizione angolatissima riesce a trovare la porta, facendosi perdonare il precedente errore dal dischetto. Quando il primo tempo sembra doversi chiudere in pareggio, è Luiz Adriano a riportare in vantaggio la squadra ucraina, lesto a girarsi e a battere a rete all’altezza del dischetto.

Lo Shakhtar riparte a spron battuto nella ripresa, ma Jadson non riesce a concretizzare due occasioni. Lo Zenit reagisce e al 60’ trova il pareggio. Olexandr Chyzhov scivola a centrocampo, Fayzulin si impossessa della sfera e, vedendo il portiere ampiamente fuori dei pali, segna con un pallonetto perfettamente calibrato.

Nel finale, Shirokov ha la palla giusta per regalare la vittoria allo Zenit ma il suo tiro viene respinto in extremis da Olexandr Kucher.