UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Seedorf e Nocerino ringraziano Ibrahimović

I due centrocampisti sono entusiasti per il ritorno di Zlatan Ibrahimović, ispiratore del 2-0 del Milan sul Viktoria Plzeň.

Seedorf e Nocerino ringraziano Ibrahimović
Seedorf e Nocerino ringraziano Ibrahimović ©UEFA.com

Clarence Seedorf e Antonio Nocerino sono contenti per il ritorno di Zlatan Ibrahimović, ispiratore del 2-0 dell’AC Milan sull’FC Viktoria Plzeň.

Clarence Seedorf, centrocampista del Milan
L’inizio della partita è stato difficile perché loro erano veloci, ben organizzati e volenterosi. Lentamente abbiamo preso il controllo della gara e creato qualche occasione nel primo tempo. Nella ripresa siamo riusciti a segnare grazie a Ibra, poi abbiamo raddoppiato. È stato un bene ritrovare Ibrahimović perché è un giocatore molto importante per noi, ma dobbiamo recuperarli tutti al più presto.

Nei primi 15 minuti eravamo sotto pressione, perché noi spingevamo e loro contrattaccavano, ma poi abbiamo preso le misure. Abbiamo sbagliato molte occasioni ma alla fine meritavamo di vincere. Ora abbiamo quattro punti e dobbiamo vincere la prossima partita in casa. Se tutto va bene, ci giocheremo il primo posto qui a Milano contro Barcellona.

Antonio Nocerino, centrocampista del Milan
È stato importante sbloccare il risultato, perché abbiamo creato molte occasioni ma non riuscivamo a concretizzarle. Nel secondo tempo abbiamo giocato meglio, restando pazienti e controllando la gara. Direi che abbiamo giocato una buona partita.

I grandi giocatori sono fondamentali per il successo della squadra. Ibra fa la differenza e siamo contenti che sia tornato dall'infortunio. Speriamo che sia altrettanto decisivo domenica contro la Juventus.

Arrivare a Milano è stato fantastico; se sono partito bene, lo devo allo staff e ai grandi giocatori con cui mi alleno tutti i giorni. Mi hanno aiutato ad ambientarmi e anche a migliorare. È facilissimo giocare con loro.

Pavel Horváth, capitano del Plzeň
Potevamo fare un risultato migliore. Ho avuto una grande chance per segnare il primo gol, che probabilmente avrebbe cambiato la partita. Sono rimasto un po' sorpreso perché non pensavo che la palla passasse tra le gambe del mio avversario, ma dovevo sfruttare l'occasione.

Marek Čech, portiere del Plzeň
Le due buone parate nel primo tempo mi hanno aiutato a entrare in partita. Quella su Ibrahimović è stata d’istinto. La nostra difesa ha giocato bene, è un peccato che non siamo riusciti a tenere la porta inviolata più a lungo. Potevamo anche strappare un pareggio.

Martin Fillo, attaccante del Plzeň
È un peccato non aver segnato, perché avevamo anche creato qualche occasione. La migliore è stata quella nel primo tempo, ma purtroppo Pavel Horváth l'ha sbagliata e dopo i loro gol tutto è stato più difficile. Il Milan ha avuto qualche opportunità, ma la svolta è stata il calcio di rigore. Non era facile togliere la palla ai nostri avversari perché sono tutti giocatori di grande livello.

Purtroppo c'è stato quel rigore, ma se non avessero segnato la partita sarebbe andata diversamente. In ogni caso sono giocatori fantastici e non ci capita di affrontarli in Repubblica Ceca. Ora, il nostro obiettivo è il terzo posto, perché il Milan e il Barcellona sono di un altro pianeta. Faremo del nostro meglio e staremo a vedere.