UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

A Jesus non basta il pareggio

Il tecnico del Benfica non è soddisfatto dell'1-1 conto il Manchester United, mentre Sir Alex Ferguson apprezza la reazione dei suoi dopo essere andati in svantaggio.

Antonio Valencia tenta la sorte contro il Benfica
Antonio Valencia tenta la sorte contro il Benfica ©Getty Images

Jorge Jesus, tecnico del Benfica
Lo United è stato superiore nel possesso palla ma non è stato troppo pericoloso. Noi abbiamo avuto più occasioni, più tiri in porta, più calci d'angolo e potevamo segnare verso la fine con Nolito. Lo United è una grande squadra con esperienza e qualità, ma tatticamente siamo stati molto disciplinati.

Sapevamo come difendere e quando attaccare. Se doveva esserci un vincitore, quello doveva essere il Benfica. Un punto contro lo United non è la perfezione ma va comunque bene. Ryan Giggs ha segnato un gran gol. Il Manchester resta favorito nel girone. In Inghilterra sarà imbattibile, speriamo di esserlo anche noi nel nostro stadio.

Sir Alex Ferguson, tecnico dello United
Subire un gol e pareggiare è stato il lato positivo della partita. Nei primi 30 minuti del secondo tempo abbiamo giocato bene e forse dovevamo chiudere l'incontro. Negli ultimi 15 minuti loro si sono fatti avanti e Anders [Lindegaard] ci ha salvati con due parate straordinarie.

Noi abbiamo avuto una o due occasioni, ma penso che il pareggio sia giusto. Contro il Benfica bisogna sempre aspettarsi una partita difficile. Quando loro hanno avuto il possesso hanno fatto bene, ma anche noi. È così che giocano le grandi squadre. È stato il tipo di partita in cui ognuno fa la sua parte. Uno degli aspetti più piacevoli è stato avere la possibilità di schierare giocatori che in questa stagione erano rimasti in panchina.