UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Allegri e Chiellini: "Vittoria d'esperienza"

Juve a due facce a Wembley: in difficoltà nel primo tempo, letale nella ripresa. A fare la differenza contro il Tottenham è stata la maggiore esperienza bianconera, come hanno sottolineato il tecnico e il difensore.

Rivivi il successo in rimonta sul campo del Tottenham che ha regalato alla Juventus l'accesso ai quarti di finale.
Rivivi il successo in rimonta sul campo del Tottenham che ha regalato alla Juventus l'accesso ai quarti di finale.

A Wembley finisce con i giocatori della Juventus a festeggiare una qualificazione che a fine primo tempo sembrava un miraggio. Poi il cambio di marcia e quei tre minuti letali nella ripresa che hanno permesso ai Bianconeri di superare 2-1 in rimonta il Tottenham e di approdare così ai quarti di finale.

Una sfida dai due volti quella di Wembley, che ha visto i Bianconeri emergere vicitori grazie a determinazione ed esperienza, come sottolineato anche dal tecnico Massimiliano Allegri.

"Voglio fare i complimenti a tutti - ha esordito a fine gara il timoniere livornese -. Vincere a Wembley non era semplice, anche per come si era messa la partita. Ma la squadra è stata paziente; abbiamo aspettato il momento buono e poi in dieci minuti abbiamo ribaltato la partita. Credo che la qualificazione sia meritata, tenendo conto anche della gara di andata".

Poi l'analisi della sfida: "Nel primo tempo abbiamo sofferto, soprattutto su alcune palle perse in maniera ingenua sulle quali loro sono micidiali. Non è un caso che ci abbiano puniti proprio così. Abbiamo comunque fatto un 'impresa, meritando di passare il turno".

Sulla stessa lunghezza d'onda anche Giorgio Chiellini: "Gara durissima, ma abbiamo fatto ciò che pensavamo di fare. A fine primo tempo siamo rimasti in partita nonostante le difficoltà e dopo siamo stati bravi, ma anche un po' fortunati".  

"La nostra è una qualificazione meritata, senza nulla togliere al Tottenham. A loro manca ancora quella scintilla che serce a vincere gare come questa, mentre noi abbiamo sfruttato la nostra esperienza. Ora dovremo migliorare sul piano del gioco, non possiamo fermarci soltanto al risultato".