Dortmund, Barcellona e Man City devastanti

Riepilogo weekend: Nel weekend i Gialloneri e il PSG vincono 6-0, l'Atlético ne segna cinque, mentre i Blaugrana e la squadra di Guardiola si impongono con quattro gol di margine. Successo da record per il Real Madrid.

Lionel Messi del Barcellona festeggia con i compagno dopo aver segnato il primo gol durante la sfida di Liga contro il Leganés
Lionel Messi del Barcellona festeggia con i compagno dopo aver segnato il primo gol durante la sfida di Liga contro il Leganés ©AFP/Getty Images

Gruppo A
Hull-Arsenal 1-4 (Snodgrass 79' su rig., Alexis Sánchez 17', 83', Walcott 55', Xhaka 90'+2')
Alexis Sánchez segna una doppietta, ma i suoi gol sarebbero potuti essere tre visto che al 40' l'attaccante cileno fallisce un calcio di rigore dopo l'espulsione di Jake Livermore, colpevole di aver respinto con la mano il tiro di Francis Coquelin. Granit Xhaka, in campo nella ripresa, segna nel recupero la prima rete con la maglia dei Gunners, che centrano la terza vittoria consecutiva. 

Zug-Basilea 0-1 (Høegh 45’)
Il Basilea raggiunge il terzo turno della Coppa di Svizzera grazie a una vittoria di misura sul campo dello Zug, squadra di 1. Liga Classic (quarta divisione): è un gol del difensore danese Daniel Høegh, allo scadere del primo tempo, a decidere la sfida.

Caen-Paris Saint-Germain 0-6 (Cavani 12', 23' su rig., 38', 45'+1', Lucas 67', Augustin 78')
Edinson Cavani si riscatta dopo le tante occasioni fallite contro l'Arsenal e realizza il primo poker con la maglia del PSG, mettendo a segno tutte e quattro le reti nel primo tempo. La formazione di Unai Emery ritrova i tre punti dopo tre partite senza vittorie in tutte le competizioni. 

Ludogorets-Slavia Sofia 3-1 (Moţi 12’, Wanderson 44’, Jonathan Cafú 75’; Velkov 60’)
I campioni di Bulgaria sono imbattuti in sette partite in tutte le competizioni e conquistano la posta piena contro lo Slavia. Jonathan Cafú firma il gol della sicurezza dopo aver messo il timbro nel pareggio 1-1 sul campo del Basilea martedì.

Arkadiusz Milik struck twice for Napoli
Arkadiusz Milik struck twice for Napoli©Getty Images

Gruppo B
Napoli-Bologna 3-1 (Callejón 14’, Milik 67’, 78’; Verdi 56’)
José Callejón firma il quinto gol in campionato e Arkadiusz Milik porta il suo totale stagionale a sei, compresa la doppietta sul campo della Dinamo Kiev di martedì: lo spagnolo e il polacco trascinano il Napoli a una sofferta vittoria contro il Bologna, che finisce la partita in dieci. I Partenopei restano imbattuti in stagione.

Akhisar-Beşiktaş 0-2 (Talisca 8’, aut. Rodallega 45’+2’)
Il Beşiktaş, ancora imbattuto quest’anno, sale al secodo posto - a due punti dalla capolista İstanbul Başakşehir – nella Super League turca. Talisca, che martedì aveva segnato il gol decisivo allo scadere contro il Benfica, sblocca il risultato sul campo dell’Akhisar.

Benfica-Braga 3-1 (Mitroglou 27'78', Pizzi 74'; Rosić 90’)
Il Benfica batte nettamente il Braga, resta imbattuto e scavalca lo Sporting Lisbona in vetta alla classifica. All’Estádio da Luz è la doppietta dell’attaccante greco Konstantinos Mitroglou a mettere al sicuro il successo delle Aquile, che trovano il gol anche con il centrocampista Pizzi.

Dinamo Kiev-Zorya 0-1 (Opanasenko 90’+3’)
Un gol di Yevhen Opanasenko in pieno recupero condanna la Dinamo Kiev alla terza sconfitta nelle ultime quattro partite, considerando tutte le competizioni. I campioni di Ucraina hanno sei punti di ritardo dalla capolista, lo Shakhtar Donetsk.

Luis Suárez festeggia il suo gol con Messi
Luis Suárez festeggia il suo gol con Messi©AFP/Getty Images

Gruppo C
Leganés-Barcellona 1-5 (Gabriel 80'; Messi 15', 55' su rig., Suárez 31', Neymar 44', Rafinha 64')
Il neopromosso Leganés si inchina al trio delle meraviglie del Barcellona, con Lionel Messi che - grazie al rigore trasformato nella ripresa - porta il bottino personale a cinque reti nella settimana, dopo la tripletta al Celtic. La rete di Gabriel per i padroni di casa rappresenta la prima stagionale subìta fuori casa dai Blaugrana. 

Manchester City-Bournemouth 4-0 (De Bruyne 15', Iheanacho 25', Sterling 48', Gündoğan 66')
İlkay Gundoğan, che aveva esordio con il City nella travolgente vittoria 4-0 contro il Gladbach di mercoledì, segna il primo gol per la nuova squadra: per Josep Guardiola è l'ottava vittoria su otto partite ufficiali. Aleix García festeggia il suo esordio con gli Sky Blues, per i quali l'unica nota stonata è l'espulsione di Nolito.

Inverness-Celtic 2-2 (King 28’, Fisher 89’; Rogic 17’, Sinclair 34’)
Il Celtic, fino a questo pomeriggio a punteggio pieno con quattro vittorie consecutive, va due volte in vantaggio, ma deve accontentarsi di un punto. La squadra di Brendan Rodgers è comunque in testa alla Scottish Premiership con una partita da recuperare.

Thorgan Hazard e Fabian Johnson festeggiano un gol del Gladbach
Thorgan Hazard e Fabian Johnson festeggiano un gol del Gladbach©Getty Images

Gruppo D
Atlético Madrid-Sporting Gijón 5-0 (Griezmann 2', 31', Gameiro 5', Torres 72' e 90'+1' su rig.)
Fernando Torres trova i primi gol della stagione e l'Atlético Madrid conquista la terza vittoria consecutiva in tutte le competizioni. I Colchoneros di Diego Simeone non subiscono reti da quattro partite, dall'1-1 nella giornata inaugurale della stagione.  

Bayern Monaco-Ingolstadt 3-1 (Lewandowski 12', Xabi Alonso 50', Rafinha 84'; Lezcano 8')
I campioni di Germania subiscono il primo gol in una gara ufficiale con Carlo Ancelotti in panchina, ma riescono comunque a vincere: Franck Ribéry ispira tutti e tre i gol, compreso quello di Rafinha al primo centro in tre anni. 

Krasnodar-Rostov 2-1 (Naldo 87’, Smolov 90’+4’ su rig.; César Navas 10’)
Il Rostov sembra potersi riscattare dalla sconfitta incubo (5-0) contro il Bayern Monaco della prima giornata, visto che César Navas porta subito in vantaggio la squadra guidata da Ivan Daniliants; ma due colpi nel finale condannano i Selmashi alla terza sconfitta in sette partite di campionato.

PSV-Feyenoord 0-1 (Botteghin 82’)
L’ultima volta che i padroni di casa, sconfitti martedì dall’Atlético Madrid, avevano perso due partite consecutive risaliva a febbraio/marzo 2015. La squadra di Phillip Cocu accusa ora cinque punti di ritardo dal Feyenoord, capolista dell’Eredivisie che sbanca il Philips Stadion grazie al gol del difensore brasiliano Eric Botteghin.

Gruppo E
Monaco-Rennes 3-0 (Falcao 42’, Lemar 90’, 90’+2’)
La 100esima partita di Fabinho in Ligue 1 con la maglia del Monaco viene celebrata a dovere con la settima vittoria consecutiva in tutte le competizioni: capitan Falcao segna il primo gol stagionale nel campionato francese, nel finale Thomas Lemar con una doppietta mette al sicuro il risultato.

Francoforte-Leverkusen 2-1 (Meier 53', Fabian 79'; Hernández 60')
Javier Hernández segna il suo primo gol in stagione, ma non ha molto da festeggiare perchè nel finale colpisce una traversa su rigore non riuscendo a evitare alla sua squadra la sconfitta. Il Leverkusen aveva perso le due precedenti trasferte stagionali con lo stesso risultato. 

Krylya Sovetov-CSKA Mosca 1-2 (Yatchenko 44’; Golovin 7’, Ignashevich 77’)
I campioni di Russia, guidati da Leonid Slutsky, sono a due punti dallo Spartak Mosca capolista grazie alla terza vittoria consecutiva in Premier League: è il difensore Sergei Ignashevich, al primo gol in campionato, a gridare questa importante vittoria esterna.

Tottenham Hotspur-Sunderland 1-0 (Kane 59')
Gli uomini di Mauricio Pochettino salgono al terzo posto in Inghilterra grazie al gol di Harry Kane dopo un’ora di gioco. L’attaccante della nazionale inglese deve però abbandonare il campo per un infortunio, apparentemente un problema alla caviglia, e i nord-londinesi perdono inoltre per problemi fisici Eric Dier e Mousa Dembélé..

Dortmund salute their fans after Saturday's win
Dortmund salute their fans after Saturday's win©Getty Images

Gruppo F
Borussia Dortmund-Darmstadt 6-0 (Castro 7', 78', Ramos 48', Pulišić 54', Rode 84', Emre Mor 88')
Contro un avversario ridotto in dieci uomini, il Dortmund vince la seconda partita consecutiva 6-0, dopo aver travolto in UEFA Champions League il Legia Varsavia. Il 19enne Emre Mor, arrivato questa estate, segna il suo primo gol con la maglia dei Gialloneri. 

Espanyol-Real Madrid 0-2 (James Rodríguez 45’+2’, Benzema 71’)
Malgrado le contemporanee assenze di Cristiano Ronaldo e Gareth Bale, il Real Madrid festeggia la sedicesima vittoria consecutiva nella Liga, un record. James Rodríguez e Karim Benzema realizzano entrambi i primi gol della stagione.

Legia Varsavia-Zagłębie 2-3 (Czerwiński 50’, Langil 57’; Jach 17’, Janus 35’ su rig., aut. Pazdan 71’)
Il Legia riesce a recuperare due reti di svantaggio ma deve subire la quarta sconfitta in cinque partite di Ekstraklasa: è un’autorete di Michał Pazdan a condannare i campioni di Polonia, ora terzultimi.

Rio Ave-Sporting Lisbona 3-1 (Tarantini 29’, Guedes 36’, Gil Dias 43’; Dost 82’)
Lo Sporting, fino a stasera a punteggio pieno, perde l’imbattibilità e rischia di perdere anche il primato, visto che lunedì sera si giocherà Benfica-Braga. I Leões di Jorge Jesus, dopo la sconfitta-beffa contro il Real Madrid, cadono nettamente sul campo del Rio Ave e salvano la faccia con il gol della bandiera realizzato a otto minuti dalla fine dall’attaccante olandese Bas Dost.

Gruppo G
Leicester-Burnley 3-0 (Slimani 45'+1' e 48', aut. Mee 78')
Per la seconda partita consecutiva, i campioni d'Inghilterra vincono 3-0 e festeggiano lo splendido esordio casalingo del nuovo acquisto Islam Slimani: l'ex giocatore dello Sporting Lisbona segna entrambe le reti per le Foxes, tutte e due di testa.

Horsens-Cøpenaghen 0-2 (Cornelius 16’, Delaney 32’)
La squadra di Ståle Solbakken porta la sua imbattibilità a sedici partite in tutte le competizioni ed è ora in vetta alla classifica, complice la sconfitta casalinga del Brøndby contro il Viborg. Andreas Cornelius è andato a segno in ognuna delle ultime tre partite.

Tondela-Porto 0-0
Il Porto pareggia a reti inviolate per la prima volta dall’ottobre 2015 e ha vinto così soltanto una partita - delle ultime quattro - in tutte le competizioni.

Club Brugge-Eupen 3-2 (Vossen 27’ su rig., 80’ su rig., Denswil 64’; Onyekuru 9', Luis García 88’ su rig.)
Uno dei principali marcatori della squadra che ha vinto la scorsa stagione in Belgio, Jelle Vossen si sblocca nella stagione 2016/17 trasformando due rigori, mentre il Club Brugge ritrova la vittoria dopo quattro partite di digiuno. 

Gruppo H
Marsiglia-Lione 0-0
Sale a tre partite il digiuno di vittorie del Lione in Ligue 1, dopo il pareggio a reti bianche allo Stade Vélodrome. Sul campo del Marsiglia 22 conclusioni, nessuna delle quali nello specchio della porta.

Inter-Juventus 2-1 (Icardi 68’, Perišić 78’; Lichtsteiner 66’)
La Juve incassa la prima sconfitta stagionale e si trova a un punto dalla vetta della Serie A, dopo il ko nel Derby d'Italia. Stephan Lichtsteiner porta in vantaggio i campioni d’Italia a San Siro, ma dopo appena due minuti l’Inter pareggia con Icardi prima di trovare - su assist dello stesso argentino - il gol vittoria con il croato Ivan Perišić.

Eibar-Siviglia 1-1 (Pedro León 64; Vietto 27’)
Il gol di Luciano Vietto allo Stadio Ipurua Municipal non basta a regalare alla sua squadra i primi tre punti: i detentori della UEFA Europa League ottengono il terzo spareggio in quattro partite.  

Rijeka-Dinamo Zagabria 5-2 (Gavranović 1’, Gorgon 33’, 54’, Vešović 50’, 82’; Soudani 82’, Pavičić 86’)
La Dinamo perde l’opportunità di scavalcare la capolista Rijeka e rimedia una pesante sconfitta, la terza consecutiva in tutte le competizioni.

Tutti orari CET