UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Allegri esalta il coraggio della Juve

La rimonta contro un Bayern che sembrava padrone del campo ha colpito positivamente Massimiliano Allegri, che ha elogiato il coraggio mostrato dalla Juve; soddisfatto anche Josep Guardiola: "Abbiamo controllato bene la partita.

Highlights: Juventus 2-2 Bayern
  • Massimiliano Allegri ha elogiato la Juventus per essere stata capace di rimontare dallo 0-2 al 2-2 contro il Bayern
  • Secondo il tecnico bianconero la Juve "deve ancora migliorare, ma può vincere a Monaco"
  • Allegri: "Il Bayern ci ha messi in difficoltà, ma nella ripresa siamo cresciuti e abbiamo avuto l'opportunità di vincere 
  • Josep Guardiola: "Non si può pensare di venire a Torino  e non concedere nemmeno un tiro in porta alla Juve"
  • La gara di ritorno si disputerà alla Fußball Arena München il 16 marzo  

Massimiliano Allegri, allenatore Juventus
Bisogna ripartire dalla ripresa, che i ragazzi hanno giocato molto bene. Nel primo tempo il Bayern ci ha messi in difficoltà, schierando una formazione molto offensiva. Loro non ti danno punti di riferimento, hanno grande qualità tecnica, basta vedere il modo con cui fanno circolare la palla. Nel primo tempo abbiamo subito, ma anche noi abbiamo avuto occasioni importanti.

Per noi questa partita era un test per capire se siamo in grado di giocare a certi livelli. Nel secondo tempo siamo cresciuti e siamo stati premiati. Siamo stati bravi a recuperare la partita e abbiamo avuto anche un paio di occasioni importanti per vincerla. Ora dovremo vincere a Monaco. Sono convinto che possiamo passare il turno, anche perché stasera abbiamo ritrovato giocatori importanti come Hernanes e Sturaro. 

Nel primo tempo c'è stato un momento in cui il Bayern aveva dieci giocatori nella nostra metà campo. Noi abbiamo cercato di allungarli, ma non era facile perché eravamo sempre sotto pressione. Poi nella ripresa loro sono calati e noi abbiamo preso coraggio, ma dobbiamo ancora migliorare. In Europa l'uno contro uno si può accettare, soprattutto quando si hanno a disposizione difensori come i nostri. I gol non arrivano solo se schiacci l'avversario, si può segnare anche sfruttando il contropiede.

Josep Guardiola, allenatore Bayern
E' stata una sfida tra due ottime squadre e sono soddisfatto della prova dei miei giocatori. Abbiamo controllato bene la partita; non si può pensare di venire a Torino  e non concedere nemmeno un tiro in porta alla Juve. Quando ti trovi di fronte [Paul] Pogba, [Mario] Mandžukić, [Alvaro] Morata, [Leonardo] Bonucci  e [Gianluigi] Buffon, è impossibile dominare per 90 minuti. Abbiamo giocato una grande partita e abbiamo provato a vincerla, ma questo è il calcio. 

E' stata una grande prova. La Juve viene da una finale di Champions League e ha vinto quattro scampionati di fila. La scorsa stagione ha fatto meglio di noi in Europa, quindi non affrontavamo una squadra qualsiasi. C'è un po' di rammarico per il risultato, ma sono molto soddisfatto della prova della squadra. Non so se [il pareggio] sarà sufficiente per approdare ai quarti, mi aspetto una Juve ancora più aggressiva nella prossima partita. 

La gara di ritorno, però, sarà diversa. Loro dovranno venire a casa nostra per vincere o pareggiare 3-3. Noi cercheremo di fare gol, non ci limiteremo a proteggere il risultato. Sfideremo una squadra piena di campioni, partendo da Buffon in avanti. Sono certo che sarà una sfida affascinante.