UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Alaba preoccupa il Bayern

David Alaba dovrà stare fuori per due mesi circa a causa di un infortunio ai legamenti del ginocchio sinistro; secondo Steffen Potter di UEFA.com il Bayern perderà così molta flessibilità.

Alaba preoccupa il Bayern
Alaba preoccupa il Bayern ©Getty Images

David Alaba dell'FC Bayern München dovrà stare fuori per le prossime sette settimane a causa della rottura parziale dei legamenti del ginocchio subita con giocando la nazionale austriaca. Questo infortunio rovina i piani del tecnico Josep Guardiola.

"Ovviamente sono molto triste", ha detto il 22enne Alaba, infortunatosi durante il pareggio 1-1 con la Bosnia-Erzegovina martedì. "Ma ho un grande obiettivo davanti a me: voglio tornare per le ultime decisive settimane della stagione. Recupererò bene e darò il massimo nella riabilitazione".

Alaba è centrocampista e rifinitore per l'Austria, ma solo di recente ha ricoperto questo ruolo con il Bayern. "E' un terzino sinistro anche se lui non ci crede", aveva detto l'ex allenatore dei bavaresi Louis van Gaal dopo il debutto di Alaba nel 2010. Il suo successore Jupp Heynckes era d'accordo, e lo ha messo in linea con Franck Ribéry creando una fascia sinistra temibile e capace di aiutare il club a vincere una tripletta di trofei nel 2013.

Data la rarità di terzini sinistri di razza, sembrava una follia per il Bayern spostare Alaba, ma Guardiola sembra avere un posto speciale nel suo cuore per i giocatori versatili. Philipp Lahm – a 31 anni – ha giocato la maggior parte delle ultime due stagioni in un nuovo ruolo a centrocampo. E la flessibilità di Alaba è stata sfruttata anche di più.

All'FC Barcelona Guardiola preferiva un modulo 4-3-3 ma non sorprende che abbia spesso optato per una difesa a tre nel Bayern. I suoi esperimenti in questa stagione sono stati anche più evidenti, sorprendendo avversari e addetti ai lavori.

Sono stati molti i moduli utilizzati in stagione: 4-3-3, 4-2-3-1, 3-5-2, 3-6-1, 3-4-3, 4-4-2, 4-1-4-1. Alaba è stato fondamentale, giocando da centrocampista centrale, terzino sinistro, difensore centrale e ala, capace di scambiare posizione durante le partite e fare comunque bene. "Può giocare ovunque", ha detto Guardiola di Alaba. "Fa sempre bene. I suoi voti sono sempre otto, nove o dieci su dieci".

Senza di lui il Bayern perde molta della sua flessibilità. Guardiola ha poi molti altri assenti con cui fare i conti: Javi Martínez (legamenti crociati), Arjen Robben (stomaco), Franck Ribéry (caviglia) e Thiago Alcántara (fuori forma). Ma il vuoto lasciato da Alaba è forse l'unico che non può essere colmato.