Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

Lafata eroe dello Sparta

Dopo aver segnato cinque gol nel 7-0 contro il Levadia Tallinn, l’attaccante dello Sparta Praga si gode un’impresa irripetibile.

David Lafata esulta dopo un gol contro il Levadia
David Lafata esulta dopo un gol contro il Levadia ©Martin Sekanina

Dopo aver segnato cinque gol nel 7-0 contro l’FC Levadia Tallinn al secondo turno di qualificazione di UEFA Champions League, David Lafata dell’AC Sparta Praha si gode un’impresa irripetibile.

"È una sensazione particolare - commenta l'attaccante -. Difficilmente segnerò altri cinque gol in carriera, ma l'importante è aver convinto. Manca ancora una partita, ma credo che resisteremo e andremo avanti".

Lafata avrebbe potuto diventare il quinto giocatore a segnare sei gol in una partita di una competizione UEFA, un traguardo che nessuno è più riuscito a centrare dopo Eldar Hadžimehmedović, autore di tre gol per tempo nel 6-0 dell’SFK Lyn sull’NSÍ Runavík nel turno di qualificazione di Coppa UEFA 2003/04.

Al 57’, però, un suo tiro è stato deviato nella propria porta dal difensore Toni Tipuric, al quale è stato assegnato un autogol. "Ci ho messo lo zampino, ma è stata un'autorete, l'ho capito subito", commenta Lafata.

"Ho sfruttato tutte le occasioni. A volte va così, altre volte il pallone non vuole saperne di entrare. Devo ringraziare i compagni per gli ottimi assist. Su alcuni ho dovuto solo spingere la palla in rete".

Nessuno si aspettava un crollo simile del Levadia, che non subiva gol da 15 partite fra tutte le competizioni (ovvero dall'1-1 del 5 aprile contro l'FC Flora Tallinn) e aveva battuto due volte l’SP La Fiorita al primo turno di qualificazione di Champions League.

"Il nostro piano era mettere sotto pressione il Levadia fin dall'inizio - aggiunge Lafata -. Nei primi minuti abbiamo creato occasioni ma non le abbiamo sfruttate, ma dopo i primi due gol la gara è finita. Gli altri gol sono stati un bonus".

La vittoria dello Sparta riscatta parzialmente l'eliminazione al secondo turno preliminare della scorsa UEFA Europa League con una sconfitta per 1-0 contro il BK Häcken dopo un 2-2 a Praga. "Era la nostra prima gara ufficiale della stagione, ma non dimentichiamo la scorsa - conclude Lafata -. Il nostro obiettivo è qualificarci per la fase a gironi, quindi siamo solo all'inizio".

In alto