UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Il Dortmund deve crescere

Sospiro di sollievo per Mats Hummels dopo che il Borussia Dortmund si è qualificato nonostante la sconfitta interna contro l'FC Zenit, ma Marcel Schmelzer e Robert Lewandowski sanno che la squadra dovrà migliorare in vista dei quarti.

Festeggiamenti contenuti per il Dortmund al fischio finale
Festeggiamenti contenuti per il Dortmund al fischio finale ©Getty Images

Mats Hummels, difensore Dortmund
Siamo soddisfatti per la qualificazione, ovviamente. Non è mai facile quando sai che può bastare un pari o anche una sconfitta. Lo Zenit è migliorato molto rispetto all'andata. Danny in particolare ha giocato molto bene.

Quando siamo andati sotto 1-0 ho pensato: "Grande, era proprio ciò che dovevamo evitare" ma alla fine non importa. E poi il gol del pareggio ci ha dato tranquillità.

Nei quarti vorrei una squadra che non ho mai affrontato. Tipo Manchester United, Barcellona o Chelsea. Tanto alla fine saranno comunque tutte sfide difficili.

Marcel Schmelzer, difensore Dortmund
L'obiettivo era la qualificazione e quindi non siamo affatto delusi per la sconfitta. Loro recuperavano diversi giocatori da infortunio mentre noi eravamo senza Marco [Reus] - credo che faccia la differenza. E' dura al momento, abbiamo diversi giocatori fuori e non siamo freschi. Adesso pensiamo alla Bundesliga e poi ai quarti, e comunque in questa fase non esistono sfide facili.

Robert Lewandowski, attaccante Dortmund
Non è stata la nostra miglior partita e non so bene il perchè. Ovviamente siamo felici per aver raggiunto i quarti e adesso siamo pronti per affrontare una grande squadra. Sappiamo bene che dovremo dare il 110% per qualificarci, cercando di giocare molto meglio di quanto fatto stasera.