Cavani crescita costante

Dopo il passaggio di Edinson Cavani dal Napoli al Paris Saint-Germain, UEFA.com esamina più da vicino le qualità che hanno trasformato l'attaccante da Botija (bambino) a letale Matador.

Edinson Cavani è stato capocannoniere in Serie A la scorsa stagione
Edinson Cavani è stato capocannoniere in Serie A la scorsa stagione ©Getty Images

Dopo il passaggio di Edinson Cavani dall'SSC Napoli al Paris Saint-Germain FC per 64 milioni di euro, cifra record per il calcio francese, UEFA.com esamina più da vicino le qualità che hanno trasformato l'attaccante da Botija (bambino) a letale Matador.

Le date dell'ascesa
11 marzo 2007: festeggia l'esordio in serie A con l'US Città di Palermo con uno spettacolare gol al volo contro l'ACF Fiorentina.

26 agosto 2010: gioca per la prima volta al San Paolo dopo il trasferimento dal Palermo e segna due gol nello spareggio di ritorno di UEFA Europa League contro l'IF Elfsborg.

14 settembre 2011: esordisce in UEFA Champions League segnando un gol nell'1-1 contro il Manchester City FC. I partenopei arrivano agli ottavi, dove  vengono eliminati ai supplementari dai futuri campioni del Chelsea FC.

20 maggio 2012: segna su rigore nel 2-0 contro la Juventus in finale di Coppa Italia, unico trofeo vinto dall'attaccante in Italia.

5 maggio 2013: segna tre gol contro l'FC Internazionale Milano (ottava tripletta con il Napoli) superando le 100 marcature con gli azzurri. Conclude il campionato 2012/13 come capocannoniere con 29 reti.

Soprannomi
In Uruguay, a inizio carriera, tutti lo chiamavano El Botija (termina gergale per "bambino") per la sua costituzione esile. Tanti anni e gol dopo, viene scelto il più adatto soprannome di Matador.

Edinson Cavani è stato molto prolifico nel 2012/13
Edinson Cavani è stato molto prolifico nel 2012/13©AFP/Getty Images

Stile di gioco
Famoso per la sua dedizione al lavoro nelle sue prime stagioni in Serie A, Cavani è diventato un marcatore prolifico, soprattutto con lo spostamento dalla fascia a una posizione più centrale. "Sa segnare in tutti i modi possibili, di destro, di sinistro e di testa - ha commentato Davide Ballardini, suo allenatore a Palermo -. Ma corre anche come un centrocampista e ha più resistenza di tutti gli attaccanti che abbia mai visto".

Dicono di lui
Fabio Capello: "È un giocatore fantastico. Non lo conoscevo bene, ma appena ho iniziato a seguirlo mi ha sorpreso. Ogni movimento che fa è meraviglioso".

Hernán Crespo: "Lo seguo da quando giocava nell'Uruguay Under 20 e le sue qualità mi hanno colpito subito. Al Palermo giocava sulla fascia, ma ha dimostrato che il ruolo di centravanti gli è più congeniale. Le sue prestazioni e i suoi gol sono incredibili. È un attaccante moderno, spettacolare da guardare ma anche disposto ad aiutare la squadra per conquistare la palla. Corre sempre al limite delle forze, ma quando si tratta di segnare c'è sempre".

Marek Hamšík: "Credo che sia tra i cinque attaccanti più forti del mondo insieme a [Lionel] Messi, Cristiano Ronaldo, [Zlatan] Ibrahimović e Falcao".

Lui dice
"Dico sempre che niente è più importante dell'impegno e dell'energia quando vai in campo. Il giorno in cui perderò questa voglia lascerò il calcio".

Statistiche in Europa
Cavani ha segnato cinque gol nelle otto partite di UEFA Champions League  disputate finora (2011/12) e si è mantenuto ad alti livelli in UEFA Europa League con 14 gol in 17 presenze.