UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

L'attesa è finita per Ribéry

A 12 anni dall'ultimo successo in Europa – e avendo giocato e perso due delle ultime tre finali – il Bayern spera che questo sia l'anno buono, come spiega Franck Ribéry a UEFA.com.

L'attesa è finita per Ribéry
L'attesa è finita per Ribéry ©UEFA.com

"La aspetto da tanto tempo ormai". Considerando le delusioni provate dall'FC Bayern München nelle recenti finali di UEFA Champions League, sono parole che potrebbero essere attribuite a tutti i componenti della rosa di Jupp Heynckes.

Sconfitto dall'FC Internazionale Milano nel 2010 e ai rigori dal Chelsea FC proprio alla Fußball Arena München la scorsa stagione, il Bayern ha un conto da saldare quando affronterà il Borussia Dortmund a Wembley sabato. Franck Ribéry era squalificato contro i nerazzurri e non ha potuto partecipare ai rigori contro Blues in quanto già sostituito. "Spero che questo sarà il nostro anno", ha detto il francese.

"Ci sono state due finali, anche se non ho giocato la prima, ma c’ero l’anno scorso - ha spiegato Ribéry a UEFA.com -. Eravamo così vicini a vincerla, ma non ci siamo riusciti".

Per due anni non ci sono stati trofei per il club più famoso in Germania. Invece adesso è già arrivato il titolo della Bundesliga avendolo soffiato proprio al Borussia Dortmund, avversario della finale. Proprio i titoli sfiorati in passato hanno ispirato i bavaresi questa stagione.

"Quest’anno volevamo disputare una grande stagione - ha ammesso il 30enne francese -. E ci siamo riusciti in campionato, abbiamo vinto tutto, quasi tutte le partite. E abbiamo anche battuto tanti record. Adesso siamo di nuovo in finale di Champions League e questa volta speriamo di vincerla.  Abbiamo disputato grandi partite contro Juventus e Barcellona, adesso speriamo di battere anche il Dortmund".

Clicca sopra per guarare l'intervista integrale con il nazionale francese