UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

L'eroe Santana continua a sognare

Dopo il gol qualificazione contro il Málaga, il difensore del Borussia Dortmund sogna una vittoria contro il Real Madrid e la finale di UEFA Champions League a Wembley.

L'eroe Santana continua a sognare
L'eroe Santana continua a sognare ©UEFA.com

Felipe Santana ha un posto assicurato nell'immaginario del Borussia Dortmund.

Pochi istanti dopo il gol del 2-2 nel ritorno dei quarti di UEFA Champions League in casa contro il Málaga CF (che avrebbe comunque eliminato il Dortmund per i gol in trasferta), Santana ha spinto in rete un pallone vagante e ha fatto esplodere i 65.829 tifosi BVB Stadion. In quello stesso stadio, il Real Madrid CF giocherà la semifinale di andata mercoledì, anche se Santana ripensa ancora a due settimane fa.

"È stata una serata speciale per me e per tutta la squadra – ha dichiarato il difensore centrale a UEFA.com -. La partita era praticamente persa, ma siamo riusciti a ribaltarla negli ultimi secondi. Tutte le persone legate al Borussia Dortmund non dimenticheranno mai quella meravigliosa serata”.

“È stato difficile addormenntarsi. Non appena chiudevo gli occhi, mi appariva quella scena. I ragazzi urlavano; è stato difficile, ma molto bello. È una serata che resterà per sempre scolpita nella mia memoria”.

Con il gol al 93' su una mischia in area (dopo quello di Marco Reus 2' prima), il brasiliano ha realizzato la sua seconda marcatura nelle competizioni UEFA. In effetti, il centrale non ha avuto un posto da titolare fino a quando gli infortuni di Mats Hummels e Neven Subotić gli hanno regalato un'opportunità.

"Ovviamente, la Champions League è il nostro sogno: non solo il mio, ma di qualunque ragazzino a cui piaccia il calcio - commenta Santana -. Giocare in Champions League e raggiungere la finale è un sogno per tutti".

"E poi c'è Wembley, uno stadio speciale: sarà meraviglioso. Dal punto di vista personale, credo di essere al 100%, ed è un bene per la squadra. Il Borussia Dortmund è avvantaggiato perché ha tre centrali allo stesso livello. In qualsiasi momento può sempre giocare uno di noi, e anche bene".

Anche se il Real Madrid è tutt'altro che una squadra facile, il Borussia lo ha affrontato nel Gruppo D, staccandolo di tre punti nella classifica finale e centrando un onorevole 2-1 interno e un 2-2 al Santiago Bernabéu. "Affrontiamo il Real Madrid, ma ci conosciamo già - conclude -. C'è rispetto reciproco e sappiamo che sarà una gara difficile. Metteremo in pratica tutto quello che abbiamo fatto vedere finora in Champions League, in modo da vincere al ritorno e portare avanti il nostro sogno".