UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

L'Europa la cura per Källström

Il centrocampista svedese è felice di mettere per un po' da parte il campionato per cercare i quarti di finale di UEFA Champions League in casa dell'APOEL. "L'atmosfera non mi preoccupa".

Kim Källström in conferenza stampa
Kim Källström in conferenza stampa ©AFP/Getty Images

Il centrocampista dell'Olympique Lyonnais Kim Källström ammette di essere felice di mettere per un po' da parte il campionato per cercare i quarti di finale di UEFA Champions League.

La squadra di Rémi Garde deve difendere la vittoria per 1-0 dell'andata in casa dell'APOEL FC a Nicosia e in caso di successo la squadra francese raggiungerebbe i quarti per la seconda stagione consecutiva. In patria la sconfitta di sabato per 2-0 in casa dell'AS Nancy-Lorraine lascia invece il Lione senza vittorie da cinque turni e a 15 punti dalla capolista.

"Questa partita arriva al momento giusto dopo il brutto periodo che stiamo attraversando in Ligue 1 - spiega il nazionale svedese -. Questa è una competizione diversa e spero che riusciremo ad andare avanti. Per il Lione è la prima volta a Cipro e spero che staccheremo il biglietto per i quarti".

Ma Källström non vuole ancora preparare i bagagli dopo il gol di Alexandre Lacazette che ha deciso una gara di andata in cui l'APOEL si è difeso in massa. "Questa sarà una partita diversa - spiega Källström -. Siamo in vantaggio ma dovremo restare composti e sfruttare le occasioni che ci capiteranno".

Atteso gran tifo al GSP Stadium, lo stesso che ha permesso all'APOEL di battere Wisła Kraków, FC Zenit St Petersburg e FC Porto questa stagione. Källström non se ne preoccupa più di tanto: "So cosa ci attende a Nicosia - le parole del 29enne -. Non credo ci faremo influenzare dall'atmosfera. Abbiamo giocatori di esperienza che sanno come comportarsi in queste situazioni".

William Boaventura ha invece molta fiducia nell'APOEL "Di solito giochiamo molto meglio in casa - spiega il difensore brasiliano  -. La sconfitta per 1-0 ci lascia buone chance.  Sono sicuro che sarà una partita diversa rispetto a quella di Lione. Siamo tutti emozionati. Per il Lione questa sarà un'altra gara di Champions League ma per noi si tratta di scrivere la storia".